rotate-mobile
Incidenti stradali Litorale / Strada Provinciale Lecce San Cataldo

Violento impatto sulla via per il mare. Mezzi in fiamme, muore 30enne

Il sinistro si è verificato alle 10,30, sulla provinciale che collega Lecce a San Cataldo, nei pressi del centro sportivo "Cat". La vittima, un ristoratore dela zona, viaggiava su uno scooter Aprilia 300, finito contro una Fiat Punto, condotta da un neopatentato. Il ciclomotore è stato completamente distrutto da un incendio

LECCE – L’ennesimo, tragico incidente ha segnato indelebilmente la memoria dell’estate 2013. Intorno alle 10,30, Aldo Mazzotta, un giovane di 30 anni, leccese (dai più noto però con il nome di Mauro), è deceduto a seguito di uno scontro fra il suo scooter con un’autovettura, avvenuto sulla provinciale 298 che congiunge Lecce a San Cataldo, conosciuta anche come via di Fondone, strada che conduce verso l'aeroporto "Lepore". 

L’impatto con una Fiat Punto, condotta da G.S., un ragazzo di 18 anni, il quale ha conseguito la patente di guida da appena un mese, gli è costata la vita. Il punto in cui si è verificata la tragedia – all’incrocio con via Roberto Bruno, una stradina di campagna che conduce verso località “Erchie Piccolo” e gli impianti sportivi “Cat” -  è stato raggiunto dai vigili del fuoco. I pompieri hanno domato le fiamme, che ormai avevano ingoiato il ciclomotore del 30enne, proprietario del ristorante "Friggitoria Stella di mare", sulla litoranea in direzione del parco "Le Cesine". Immediati i soccorsi dei sanitari del 118, sopraggiunti con due autoambulanze. Sebbene per il giovane non ci fosse, ormai,  più nulla da fare. E’ morto sul colpo, davanti gli occhi impotenti del personale medico.

Lo schianto fatale per un leccese

?

La vittima stava viaggiando a bordo di uno scooter Aprilia 300 quando, per cause ancora da accertare, si è verificato il sinistro. Uno schianto talmente violento da provocare un incendio. Del mezzo guidato dal 30enne, infatti, è rimasto ben poco. Il fuoco lo ha reso irriconoscibile. Deformata anche la parte anteriore dell’autovettura, che viaggiava in direzione della marina adriatica. Le condizioni del conducente non sarebbero gravi. Il 18enne ha riportato alcune escoriazioni che non destano preoccupazione. E' stato accompagnato presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce in codice verde.

IMG-20130909-WA000 (1)-2Entrambi i veicoli hanno terminato la corsa contro un muretto a secco, ma gli aspetti sulla dinamica saranno ricostruiti dagli agenti di polizia locale della sezione infortunistica stradale di Lecce, intervenuti sul posto. Dai primi riscontri, ancora piuttosto incerti, a causare la perdita di controllo de mezzo del 18enne, potrebbe essere stato un insetto, entrato nell'abitacolo attraverso il finestrino rimasto aperto. Mazzotta lascia la compagna. La donna aspetta un figlio che, purtroppo, non conoscerà mai il suo papà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento impatto sulla via per il mare. Mezzi in fiamme, muore 30enne

LeccePrima è in caricamento