Sangue sulla statale 101: motociclista 25enne perde la vita dopo lo scontro

Drammatico scontro intorno all’ora di pranzo, all’altezza dell’ingresso per Galatone. Vani i soccorsi prestati alla vittima che, durante l’impatto, ha perduto anche gli arti inferiori e una mano

La moto su cui viaggiava la vittima.

GALATONE – Tragico scontro sulla statale 101, nei pressi dello svincolo per Galatone in direzione di Gallipoli: il violento impatto tra una Fiat 500 e una Kawasaki Ninja, poi la morte sul colpo del giovane centauro. L’ennesima, drammatica notizia intorno alle 12 e mezzo di oggi, mentre lungo l’arteria transitavano decine e decine di vetture.

Inutili i soccorsi prestati con urgenza al motociclista Paolo De Nuzzo, un 25enne originario di Taurisano, residente a Villmergen dove aveva trovato lavoro, nel Cantone tedesco, e che viaggiava sulla moto con targa svizzera: le lesioni sono state tanto profonde e fatali, da strappargli la vita all’istante. Durante l'impatto, la vittima ha infatti perduto entrambi gli arti inferiori e una mano. È rimasto invece illeso il conducente della vettura, un professionista di Como in vacanza nel Salento.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, ai medici e agli infermieri del 118, anche gli agenti della polizia stradale di Lecce per mettere in sicurezza il tratto ed eseguire i primi rilievi, evitando ulteriori conseguenze agli altri automobilisti di passaggio.

Entrambe le direzioni di marcia sono state provvisoriamente chiuse al traffico, per consentire alle forze dell'ordine di ricostruire la dinamica del tragico sinistro e di rimuovere i veicoli. Sconosciuta, al momento, l'esatta dinamica del sinistro. Gli agenti della Polstrada stanno lavorando per ricostruire quanto accaduto. Ancora tutti da stabilire infatti gli istanti che hanno preceduto l'impatto, avvenuto sulla corsia di sorpasso dove si trovavano i veicoli coinvolti.

La moto viaggiava dietro la Fiat e l'ha tamponata con violenza, sulla fiancata sinistra. Soltanto in un secondo momento si potranno però chiarire le responsabilità dei conducenti. I due mezzi, come previsto nei casi di omicidio stradale, sono stati posti sotto sequestro. La salma della vittima, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce Alberto Santacatterina, trasferita nella camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" in attesa di ulteriori decisioni da parte dell'autorità giudiziaria. È qui che, dolorosamente, sono stati costretti a recarsi i genitori del povero ragazzo, che lascia ora una famiglia straziata dalla pena dell'assurda perdita di un affetto, all'età acerba di appena 25 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento