Domenica, 1 Agosto 2021
Incidenti stradali Via Torre-Lapillo-Punta Prosciutto

Moto si schianta contro guardrail. Muore infermiere di 38 anni

Salvatore Trinchera, un infermiere di Veglie, è deceduto nella serata di sabato, sulla via che congiunge Torre Lapillo a Punta Prosciutto. Ancora sconosciute le cause dell'incidente. All'arrivo del 118, non c'era più nulla da fare

Foto di repertorio

TORRE LAPILLO (Porto Cesareo) - Un sabato che ha registrato l'ennesima vittima della strada. A perdere la vittima, Salvatore Trinchera, un infermiere trentottenne di Veglie, morto in seguito ad un violento impatto contro il guardrail, mentre era a bordo della sua moto, di grossa cilindrata, una Honda Transalp 600.

L'uomo, che prestava servizio presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, si trovava sulla via che congiunge Torre Lapillo a Punta Prosciutto quando, poco prima delle 23, all'altezza della pizzeria "Le Palme", ha perso il controllo del mezzo, per cause ancora da verificare. Sul posto sono intervenuti, immediatamente, i sanitari del 118. Ma i tentativi di rianimare l'uomo si sono rivelati vani: per la vittima, non c'era più nulla da fare. Sul teatro del tragico incidente, anche i carabinieri della compagnia di Campi Salentina e  i vigili del fuoco.

I pompieri hanno eseguito alcune ricerche nell'area circostante il punto dell'impatto, nel timore che vi fossero anche altre persone coinvolte. Oltre a quello del trentottenne, infatti, è stato rinvenuto un secondo casco, poco distante che, fortunatamente, non apparteneva ad alcun passeggero, ma era custodito nel bauletto della moto della vittima. Nel sinistro sarebbero state coinvolte anche due autovetture, ma i rispettivi conducenti sarebbero illesi. Nelle prossime ore, gli inquirenti ricostruiranno, più dettagliatamente, la dinamica dell'incidente, costato la vita all'infermiere.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto si schianta contro guardrail. Muore infermiere di 38 anni

LeccePrima è in caricamento