menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

L'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

Perde il controllo della moto sulla statale. Muore durante intervento il 34enne

E' morto dopo il ricovero in prognosi riservata il 34enne di Casarano, coinvolto in un grave sinistro nel primo pomeriggio. Viaggiava in sella al suo mezzo a due ruote, all'altezza dell'uscita per Taviano, quando è avvenuto lo scontro. Sul posto, carabinieri e sanitari del 118: il motociclista è stato trasportato d'urgenza a Lecce

TAVIANO –  Un incidente sulla statale e poi la corsa in ospedale in gravi condizioni. Ma non ce l'h fatta. E' spirato in sala operatoria durante l'intervento, dopo il ricovero nel reparto di Rianimazione, in prognosi riservata, Mauro Pedone, un 34enne originario e residente a Casarano, è morto a causa del sinistro avvenuto intorno alle 14. Il ragazzo viaggiava in sella alla sua moto, sulla strada statale 274, che collega Gallipoli a Santa Maria di Leuca.

Proseguiva in direzione sud quando, giunto all’altezza dell’uscita per la zona industriale di Taviano, dove l’arteria si riduce dalle quattro alle due corsie, ha perso il controllo del mezzo a due ruote. Complici le curve accentuate della strada, e forse l’elevata velocità, ha fatto un volo sul manto stradale. Sul posto, i sanitari del 118, i quali hanno immediatamente prestato soccorso al centauro.

Davanti alle sue condizioni critiche, è partita una corsa verso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove il ragazzo è stato sottoposto ad alcuni accertamenti medici d’urgenza, tra cui quello della Tac. Il suo quadro clinico è apparso al personale sanitario piuttosto complesso. Fino a quando, dopo il trasferimento in sala operatoria, è deceduto a causa delle gravi lesioni riportate.

I rilievi del sinistro, intanto, sono nelle mani dei carabinieri della stazione di Taviano, e dei colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento