Martedì, 15 Giugno 2021
Incidenti stradali Via Michelangelo Buonarroti

In moto contro centralina: è grave. E il rione resta al buio

L'incidente in tarda serata in via Buonarroti.Reneo D'Agostino, 32enne, condotto in ospedale in codice rosso. S'è rischiato anche che divampasse un incendio, tra cavi rimasti scoperti e benzina versata in mezzo alla strada

Foto di Antonio Quarta per LeccePrima (tutti i diritti riservati).

 

LEVERANO – Uno schianto tremendo, fino a sfondare una centralina dell’Enel e far saltare la luce in parte di un rione di Leverano. Rischiando anche di più: tra cavi messi a nudo e benzina versata in strada, c’è mancato poco che divampasse anche un incendio. Ora, un giovane del posto, Reneo D’Agostino, 32enne, è ricoverato presso l’ospedale più vicino, il San Giuseppe di Copertino, dov’è arrivato in codice rosso. L’impatto, per cause ancora tutte da chiarire, gli ha provocato diverse lesioni. Preoccupa, in particolare, un trauma cranico.

E intanto, tra via Michelangelo Buonarroti e zone limitrofe, nel rione “Pozzo Lungo”, i tecnici dell’Enel hanno dovuto lavorare a lungo, nel cuore della notte, per ripristinare l’elettricità, venuta a mancare subito dopo l’impatto che ha letteralmente abbattuto la centralina.

3 (Medium)-2Sembra che D’Agostino, intorno alle 22,30,  stesse procedendo dritto, proveniente da via Enrico Fermi, quando, all’improvviso, superato l’incrocio con via Giosuè Carducci e trovatosi in via Buonarroti, avrebbe perso il controllo della moto da cross che cavalcava, andando a schiantarsi verso destra, contro la scatola grigia posta ai margini della strada cittadina, a ridosso di un’abitazione privata. Questo, almeno, stando ai primi accertamenti.

La violenza dell’urto ha attirato l’attenzione di passanti e residenti, e sono subito partite le chiamate di soccorso. Primi a giungere sul posto: la Croce rossa locale e un’ambulanza da Copertino. I sanitari hanno subito compreso che le lesioni erano piuttosto serie ed il ferito è stato condotto in ospedale a sirene spiegate, mentre di lì a poco sono intervenuti sul anche i vigili del fuoco del distaccamento di Veglie, per mettere in sicurezza l’area, e i carabinieri, per avviare la ricostruzione della dinamica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In moto contro centralina: è grave. E il rione resta al buio

LeccePrima è in caricamento