Doppia tragedia sfiorata nella notte: gravi due centauri, uno è in coma

Gravemente feriti, nelle scorse ore, un 19enne di Porto Cesareo e un 37enne di Copertino: quest’ultimo è giunto in ospedale in coma, a causa di una emorragia cerebrale. I rilievi nelle mani dei carabinieri

La moto dopo il sinistro.

PORTO CESAREO – Due tragedie sfiorate nella notte. Ancora sangue sulle strade: due centauri ricoverati in gravi condizioni. I sinistri si sono verificati a Porto Cesareo e nella periferia di Arnesano. Nel primo episodio, avvenuto in via Monti (nella foto a destra) 20200821_104749-2nel borgo ionico, una Vespa 125 ha sbandato con violenza nei pressi della zona degli stabilimenti balneari, luogo della movida giovanile. In sella si trovavano il conducente minorenne e il passeggero, un amico di appena 19 anni.

Intorno alle 2 e mezzo il proprietario del mezzo a due ruote ha perso il controllo, per poi rovesciarsi sull’asfalto. Ad avere la peggio il ragazzo maggiorenne. Sono stati entrambi soccorsi dai passanti e poi dal personale del 118: per il ferito più grave è partita subito la corsa in “codice rosso” presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Si trova tuttora ricoverato lì, in prognosi riservata, a causa delle numerose e profonde lesioni riportate nell’urto. Ferite meno gravi, fortunatamente, per il giovane conducente, trasportato nel presidio sanitario per ulteriori controlli.

Oltre agli operatori sanitari, sul posto sono anche accorsi i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina per effettuare i rilievi. e ricostruire la dinamica di un sinistro che, quanto meno, non ha coinvolto ulteriori veicoli.  Sono in corso altri accertamenti sanitari sul ragazzino che si trovava alla guida del veicolo, per verificare se si trovasse eventualmente sotto effetto di alcol o sostanze stupefacenti al momento del sinistro. Sinistro che, purtroppo, non è stato l'unico.

In gravi condizioni anche l’altro conducente di una moto. Si tratta di un 37enne di Copertino, visibilmente ferito nella notte, sulla via provinciale che dalla sua cittadina di residenza conduce a Carmiano, nel territorio di Arnesano. L’uomo, in sella alla sua moto Piaggio, ha perso il controllo del mezzo e, dopo essere uscito fuori carreggiata, ha concluso la corsa con uno schianto contro la segnaletica stradale per poi ribaltarsi in uno dei terreni che costeggiano la strada.

Raggiunto immediatamente dall’ambulanza, il ferito è stato accompagnato d’urgenza in ospedale a Lecce in coma. Ricoverato in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione, il personale sanitario gli ha riscontrato un’emorragia cerebrale che ora è tenuta sotto osservazione. Il quadro clinico è piuttosto delicato e i medici non potranno ancora esprimersi sulla prognosi. Il sopralluogo è stato eseguito dai militari della sezione radiomobile della compagnia dei carabinieri di Lecce. Ironia della sorte ha voluto che il sinistro si sia verificato nelle vicinanze di un noto impianto sportivo della zona dove, proprio nella serata di ieri, si è tenuto il primo memorial in ricordo di Alessio Quarta, una delle giovani vittime della strada deceduta nel mese di giugno, a soli 20 anni, dopo il tragico schianto con lo scooter contro un palo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • La coperta prende fuoco, anziano muore per ustioni: è il padre del segretario nazionale del Sap

Torna su
LeccePrima è in caricamento