menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il punto dell'investimento

Il punto dell'investimento

Travolto da un’auto mentre attraversa la strada: in prognosi riservata

Un 74enne leccese, titolare di una sala biliardo, investito intorno alle 8,30 in via D'Annunzio. Non rischia comunque la vita. Alla guida dell'auto un 43enne

LECCE – Ennesimo investimento in città, con gravi conseguenze per un uomo, anche se le sue condizioni non sembrano far temere per la vita. E’ accaduto intorno alle 8,30 di questa mattina, all’angolo tra via Gabriele D’Annunzio e via Pietro Micheli, a pochi metri da piazzetta Ludovico Ariosto. Un pedone è stato travolto da un’autovettura che proseguiva nell’unico senso di marcia consentito, ed è finito in ospedale in gravi condizioni.

Si tratta di Antonio Fiorentino, leccese di 74 anni, titolare di una storica sala da biliardo della zona, colpito da un’auto condotta da L.M., un 43enne di Monteroni di Lecce. Soccorso immediatamente sia dallo stesso conducente, che dai passanti che hanno assistito alla scena, il ferito è stato raggiunto dagli operatori del 118. Il personale sanitario dapprima lo ha medicato sul posto, per poi trasportarlo in codice giallo presso l’ospedale “Vito Fazzi”.

Una volta giunto al pronto soccorso, però, i medici hanno constatato che il quadro clinico del ferito era ben più complesso.  E’ stato pertanto sottoposto agli accertamenti del caso, e ricoverato nella struttura. Si trova in prognosi riservata presso il reparto di Neurochirurgia a causa di un'emorragia intracranica. I sanitari attenderanno tre giorni prima di sciogliere, eventualmente, la prognosi.

Per il conducente della vettura, intanto, è scattato il nuovo protocollo previsto per gli incidenti stradali: è stato accompagnato anche lui in ospedale, dove ha eseguito i test per verificare l’eventuale presenza di alcol o sostanze stupefacenti nel sangue. I rilievi, la successiva ricostruzione della dinamica dell’investimento e l’addebito delle responsabilità sono nelle mani degli agenti di polizia locale di Lecce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento