Madre e figlio 11enne travolti sulle strisce pedonali: grave la donna

Un investimento, questa mattina, nella zona 167. Una 42enne si trova in prognosi riservata, ferito anche il ragazzino

Il punto del grave investimento

LECCE – Madre e figlio travolti da un’auto sulle strisce pedonali: la donna è in gravi condizioni, il figlio 11enne finisce in ospedale. E’ accaduto in mattinata, nella zona 167, in prossimità di un attraversamento pedonale di via Pistoia Z.P., una 42enne leccese, stava infatti attraversando la strada assieme al proprio figlio,  M.C., di 11 anni. Improvvisamente, però, è sopraggiunta una Dacia Sandero, condotta da una 35enne del luogo, che ha travolto entrambi. Immediati i soccorsi, prestati dalla stessa conducente e dai numerosi passanti che, in orario scolastico, stavano accompagnando i figli negli istituti della zona.

Sul posto, le ambulanze del 118: gli operatori sanitari hanno riscontrato sin da subito le gravi condizioni della 42enne, condotta in codice rosso presso il “Vito Fazzi” di Lecce. Sottoposta a diversi controlli e vista la complessità del suo quadro clinico, è stata ricoverata in prognosi riservata, per essere tenuta sotto costante osservazione nelle prossime 48 ore. Lesioni meno gravi per il ragazzino: accompagnato anche lui d’urgenza al pronto soccorso, ha rimediato alcune ferite ed è stato ricoverato nel reparto di Neurochiurgia dell’ospedale leccese. IMG_3344-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma, nel complesso, le sue condizioni non sarebbero particolarmente preoccupanti sebbene, per scongiurare complicazioni, il personale medico abbia preferito comunque monitorarne il quadro clinico senza sciogliere la prognosi. Gli agenti di polizia locale della città, intanto, hanno sequestrato il mezzo che ha travolto madre e figlio, così come disposto dal magistrato di turno. La 35enne che si trovava alla guida della Dacia Sanderò dovrà eseguire i test per verificare l’eventuale assunzione di alcol o droghe e sarà poi ascoltata dagli inquirenti. Nelle prossime ore potrebbe essere iscritta nel registro degli indagati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

  • Incendiano l’auto di un 33enne: ma le videocamere immortalano la scena

  • Puglia, crescita lenta: nel Salento dieci nuovi casi, tre i decessi

Torna su
LeccePrima è in caricamento