Incidenti stradali Superstrada Lecce-Brindisi

Volo nella carreggiata opposta. Nell'impatto un morto e tre feriti

La vittima è Gianluca Bataccia, feriti due suoi amici, tutti brindisini, e una donna di Copertino, che si trovava in un'altra auto. Impatto con la barriera, la loro Punto è finita nella carreggiata sud. Travolti da una Peugeot

Il luogo dell'incidente (foto di Antonio Quarta)

SQUINZANO – Un giovane di brindisino deceduto, altre tre persone ferite, di cui due in gravi condizioni. Il tremendo impatto fra due veicoli è avvenuto questa mattina, intorno alle 4, sulla superstrada Lecce-Brindisi (la statale 613), all’altezza dello svincolo per San Pietro Vernotico, in un punto che volge esattamente a metà fra i territori comunali di Squinzano (Lecce) e Torchiarolo (Brindisi).

La vittima è Gianluca Bataccia, 23enne. Si trovava all’interno di una Fiat Punto, con altri due amici, coetnei, anche loro brindisini, entrambi, ora, ricoverati presso l’ospedale “Perrino” di Brindisi, uno dei quali, Paolo Lavino, in gravi condizioni, nel reparto di rianimazione. Più lievi le lesioni riportate da Stefani Liardi.

I tre giovani avevano trascorso la nottata nel leccese e si accingevano a rientrare verso casa, quando, all’improvviso, per motivi al momento ancora in fase d’accertamento, l’auto ha letteralmente sbandato, finendo contro il new-jersey in cemento che separata le carreggiate, che potrebbe aver funto da perno, facendola letteralmente volare in quella opposta, che volge verso Lecce.

La particolarità che rende la vicenda ancor più drammatica è che, a quanto pare, i tre giovani sarebbero riusciti ad uscire dal veicolo senza aver riportato particolari lesioni. Sennonché, proprio in quegli stessi istanti, mentre, sotto choc, si stavano forse accingendo a raggiungere la corsia d’emergenza, è sopraggiunta una Peugeot 206, condotta da una giovane donna di Copertino, Eleonora Mancarella, 31enne. L’impatto sarebbe stato inevitabile, praticamente è stata questione di attimi. La stessa donna è rimasta ferita, ma non in gravi condizioni, ed è stata condotta nell’ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, per accertamenti. Niente da fare, invece, per il 23enne. Ad ogni modo, le concitate fasi finali del sinistrosono ancora in via di ricostruzione.

Sul posto sono intervenute ambulanze del 118 da Brindisi, che hanno dovuto richiedere supporto ai colleghi di Lecce, da dove è partito anche un mezzo dei vigili del fuoco. La ricostruzione della dinamica è affidata ai carabinieri della compagnia di Campi Salentina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo nella carreggiata opposta. Nell'impatto un morto e tre feriti

LeccePrima è in caricamento