Incidenti a raffica, fra i quattro feriti una donna incinta e la figlia di 10 anni

Auto ribaltata con madre in stato interessante e bimba a Torre Lapillo, dopo uno scontro, e, all'altezza delle Cesine, tamponamento fra Panda e camper con 33enne trentina in codice rosso

LECCE – Raffica di incidenti, nel pomeriggio, nelle località turistiche del Salento. I più gravi – anche se per fortuna senza feriti la cui vita sia a rischio -, sono avvenuti sulla provinciale San Cataldo-San Foca (esattamente all’altezza delle Cesine, in agro di Vernole) e a Torre Lapillo, marina di Porto Cesareo.

Quello nei pressi delle Cesine è stato il secondo sinistro, in ordine di tempo. Si è verificato attorno alle 16,30 e a rimanere ferita, inizialmente incastrata fra le lamiere dell’auto, è stata una ragazza di 33 anni residente a Merano, in provincia di Bolzano, anche se con origini salentine, tant’è che in provincia di Lecce è venuta per una vacanza a che questo pomeriggio si era messa alla guida della Fiat Panda, vecchio modello, di proprietà della nonna.

All’improvviso, mentre la 33enne viaggiava in direzione di San Cataldo ed era giunta all’altezza dell’ingresso per l’oasi naturale delle Cesine, si è verificato lo scontro con un camper. Si è trattato di un tamponamento, per la precisione. A quanto sembra, il camper si sarebbe immesso poco prima sulla strada principale da una via laterale. L’impatto, sull’angolo destro del mezzo pesante, è stato violento, tanto che la parte anteriore della vecchia Panda si è accartocciata e la giovane è rimasta bloccata nell’abitacolo.

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 in ambulanza e, da Maglie, una squadra del distaccamento locale dei vigili del fuoco; tutti i mezzi del comando di Lecce, infatti, nello stesso momento erano impegnati per una serie di altri eventi, sia incendi di sterpaglie nelle campagne, sia danni provocati dall’improvvisa ondata di maltempo. Per i rilievi, invece, sono intervenuti i carabinieri La 33enne è stata prima visitata in ambulanza e, dopo, trasportata al pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce in codice rosso per dinamica, per alcune lesioni alle gambe.  

Poco prima, intorno alle 15, si era invece verificato un altro sinistro, in quel caso a Torre Lapillo e molta paura si è avuta per una donna incinta e la figlia di 10 anni. L’incidente è avvenuto all’incrocio fra via Tricase e la strada provinciale 340. Mamma e figlia stavano percorrendo la strada principale su una Gold Volkswagne, quando, dalla via laterale, è sopraggiunta una Fiat 500, condotta da un’altra donna. Nella collisione, la vettura dove si trovavano mamma e figlia si è ribaltata. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri. I tre feriti sono stati trasportati in ospedale, in codice giallo. Madre e figlia a Lecce, l’altra donna a Gallipoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

WhatsApp Image 2020-08-05 at 18.00.19-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento