rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Incidenti stradali Leuca / Viale Marche

Scontro fra auto e moto: fuggono a piedi senza soccorrere il centauro ferito

Il caso a Lecce, sua viale Marche. Gli occupanti di una Multipla, che forse stavano facendo un'inversione a "U", scappati, il motociclista portato al "Fazzi" in codice giallo. E all'alba, fra Torre dell'Orso e Sant'Andrea, un'auto fuori strada con 24enne in prognosi riservata

LECCE – Un giovane in prognosi riservata dopo un’uscita di strada avvenuta all’alba di oggi nella zona di Melendugno e un altro che ha rischiato serie conseguenze, a Lecce, a causa di un impatto violento fra la moto che stava guidando e una vecchia Multipla. Quest’ultimo episodio, peraltro, porta con sé un “giallo”. Già, perché coloro che erano a bordo della monovolume della Fiat hanno pensato bene di svignarsela a piedi e ora sono ricercati.  

È il bilancio, al momento solo parziale, di una domenica di incidenti nel Salento che annovera anche un altro caso, fra Gallipoli e Mancaversa (marina di Taviano), di un motociclista rimasto ferito sulla litoranea per Gallipoli e trasportato in codice rosso al “Vito Fazzi” di Lecce (ne riferiamo a parte).

Il primo incidente sulla via delle marine

Procedendo in ordine cronologico, il primo incidente s’è verificato intorno alle 6,30 di questa mattina sulla strada provinciale che collega due marine di Melendugno: Sant’Andrea e Torre dell’Orso. S.C., un 24enne di Lequile, è finito fuori strada mentre era alla guida di un’autovettura Suzuki Wagon. A quanto pare, il giovane si stava recando al lavoro e potrebbe essere stato colto da un colpo di sonno improvviso, tanto più che è risultato negativo agli accertamenti, sia etilometrici, sia tossicologici.

Il malcapitato, di fatto, è andato a schiantarsi con l’auto contro un palo della luce. Non sono stati coinvolti altri veicoli. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, che hanno trasportato il ferito in codice rosso verso il “Vito Fazzi” di lecce e i carabinieri della Sezione radiomobile di Lecce, questi ultimi per i rilievi. Al momento il giovane è in prognosi riservata, a causa di lesioni riportate in particolare alla milza.

Lo schianto di viale Marche

Il secondo incidente si è verificato, invece, nel pomeriggio, a Lecce, in viale Marche, pressappoco intorno alle 17,30. Ed è stato particolare perché le persone a bordo di una Fiat Multipla (forse un paio), veicolo a quanto sembra intestato a una società, si sono allontanate dalla scena senza prestare soccorso al conducente di una moto Triumph, un 36enne di Lizzanello, rimasto coinvolto a sua volta nel sinistro.

L’impatto deve essere stato piuttosto violento e la dinamica è in fase di studio da parte della polizia locale del capoluogo, anche se la posizione in cui sono stati trovati i mezzi sembra indicare in modo abbastanza chiaro cosa possa essere accaduto: il motociclista si stava recando in direzione dell’incrocio semaforico con viale Alfieri e via Leuca, quando si è schiantato all’altezza dello sportello laterale sinistro della Multipla, il cui conducente, presumibilmente, stava facendo un’inversione a “U”, visto che l’auto si è fermata proprio al centro del viale.

Scontro sul viale e fuggono a piedi

Lo scontro è avvenuto all’altezza del negozio Novaparati, a pochi metri di distanza dal Nat Market. Un punto sempre molto trafficato del quartiere Leuca. Il malcapitato in moto è stato condotto al “Vito Fazzi” di Lecce, in codice giallo, da un’ambulanza del 118. Tutto sommato, considerando la dinamica, al centauro è andata anche bene.

La polizia locale, intanto, sta cercando di identificare chi si è allontanato (per i quali scatterà inevitabilmente la denuncia per omissione di soccorso). In zona non mancano le telecamere e quindi non dovrebbe essere difficile identificarli. Per mettere in sicurezza l’area, sono intervenuti i vigili del fuoco, con una squadra arrivata dal distaccamento di Veglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro fra auto e moto: fuggono a piedi senza soccorrere il centauro ferito

LeccePrima è in caricamento