Incidenti stradali Piazza Indipendenza

Alcool, droga, feriti e documenti carenti: in strada notte di disastri

Il sinistro verso mezzanotte all'uscita di Lucugnano. Sanzioni in arrivo per un 40enne di Ruffano, a causa anche dei test tossicologici. Sul posto 118, vigili del fuoco e carabinieri

Luca Capoccia Photo (le immagini si riferiscono tutte all'incidente di Lecce).

LECCE – I richiami alla prudenza non sono mai troppi. Troppi, invece, sono gli incidenti. L’estate non è iniziata bene e sta continuando sulla stessa falsariga di stagioni passate, quando ogni notte era tutto un fiorir di codici rossi, se non peggio.

Alcool e stupefacenti sono spesso fra le concause. Male sarebbe sottovalutare il problema. Un problema, piuttosto, talmente diffuso, che su due distinti incidenti di una certa entità avvenuti quasi nelle stesse ore (e guarda caso a sole abbondantemente calato), uno in provincia, l’altro a Lecce, in entrambi i casi alcuni fra i conducenti coinvolti sono risultati positivi. Chi ai test tossicologici, chi all’alcool. Se poi di mezzo ci si mette anche la carenza di documenti di guida, si ha uno spaccato di quale trappola stiano diventando le strade di notte. Basti pensare che uno circolava senza assicurazione, l’alto con patente sospesa. Insomma, guai su guai, sanzioni su sanzioni, e bene è andata che non c’è scappato il morto.

Il primo episodio, intorno a mezzanotte nella zona di Tricase. Con quattro feriti, fra cui una donna trasportata con codice rosso. Per fortuna nessuno dei coinvolti è in prognosi riservata, dopo le visite mediche che si sono svolte negli ospedali “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano e “Cardinale Panico” di Tricase (due feriti divisi per nosocomio). I problemi principali, al di là delle lesioni subite, li avrà il conducente di uno dei due veicoli: non solo era sprovvisto di assicurazione, ma, come anticipato, è anche risultato positivo ai test tossicologici.

Tutto è avvenuto sulla strada statale 275. Per la precisione, uscendo dalla frazione di Lucugnano, nel tratto terminale di via Indipendenza, quasi nei pressi della svolta per un noto atelier di abiti da cerimonia. Il sinistro, per cause in fase d’accertamento da parte dei carabinieri del Norm di Tricase, ha riguardato una Fiat 500 e un’Alfa 147. L’impatto è stato molto violento, tanto che, oltre alle ambulanze del 118, sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase. Inizialmente, infatti, si temeva che almeno uno dei quattro feriti fosse rimasto incastrato fra le lamiere.    

I successivi accertamenti hanno poi consentito di verificare come il conducente dell’Alfa, un 40enne di Ruffano, fosse sprovvisto di assicurazione. In ospedale, durante le verifiche, anche la positività ai test tossicologici che farà scattare le ulteriori sanzioni, ovvero ritiro della patente e denuncia penale da parte dei carabinieri. 

Non bastasse questo, all’1,30 circa di notte, ecco un altro incidente. Un tamponamento, a quanto sembra, fra un’auto in movimento e un’altra in sosta per alcuni istanti. Il tempo di sbarcare un passeggero. Scenario, questa volta, viale Otranto, nel centro della città. E a breve distanza dalla sede della questura.   

L.G., 24enne di Lecce, era alla guida di una Toyota Aygo. La patente gli era stata sospesa in precedenza, come avrebbero in seguito rilevato gli agenti di polizia locale del comando di viale Rossini, intervenuti per i rilievi. E non solo. Dopo i test, è risultato anche un livello alcolemico molto alto. Da qui la denuncia penale, esattamente come per il 40enne di Ruffano, e il ritiro di quella patente già sospesa.

Pare che il 24enne sia andato a schiantarsi contro una Ford Fiesta condotta da una 20enne di Lecce che si era fermata per qualche istante sul viale, inserendo le quattro frecce. Stava consentendo a un passeggero di uscire. Proprio in quegli istanti, ecco l’impatto. Nessun ferito grave, per fortuna (è comunque intervenuta un’ambulanza). In viale Otranto sono arrivati anche gli agenti di polizia di una volante in servizio notturno per regolare il traffico, consentendo alla locale di svolgere i rilievi e acquisire le testimonianze. Ed è trascorsa così un’altra notte sulle strade del Salento. Fra vizi, scontri e sirene. Interventi che stanno diventando tristemente di routine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcool, droga, feriti e documenti carenti: in strada notte di disastri

LeccePrima è in caricamento