rotate-mobile
Incidenti stradali Melendugno / viale luigi einaudi

Violento impatto sulla circonvallazione, mamma e figlio di otto anni in ospedale

Lo scontro quasi frontale fra due veicoli a Melendugno. Madre 38enne di Borgagne in codice rosso e figlio in giallo al "Fazzi", ma le loro vite non sono a rischio. Quasi illesa una ragazza di Martano. Dopo l'impatto le auto si sono fermate entrambe ai margini di un piccolo precipizio

MELENDUGNO – Uno scontro quasi frontale, le due auto semidistrutte che nel contraccolpo deviano la traiettoria e si fermano proprio ad un passo dalle pericolose scarpate che circondano quel tratto di strada periferica in entrambi i lati. Una scena quasi da film, per un incidente con due feriti apparsi in un primo momento in serie condizioni, mamma e figlioletto, e che avrebbe potuto generare sul momento conseguenze persino peggiori. Sarebbe bastato che anche uno soltanto dei due veicoli non si fosse fermato sul margine, ma avesse continuato la marcia, e sarebbe precipitato nelle campagne sottostanti.

E’ successo nel tardo pomeriggio di oggi a Melendugno, lungo la circonvallazione (nel tratto iniziale di viale Luigi Einaudi), poco dopo lo svincolo per via Borgagne. Un raccordo che conduce verso la provinciale e che smista in due direzioni: Lecce e marine di San Foca e Torre Dell’Orso. Si tratta di un punto che, probabilmente, necessiterebbe di maggior sicurezza, con l’installazione di guard-rail su quei lati scoperti che si affacciano quasi a precipizio su vegetazione incolta.  

A bordo di una Fiat 500 si trovava una ragazza di Martano che, nello scontro, non ha riportato particolari lesioni. Viaggiava nel senso opposto rispetto alla Nissan Micra condotta da una donna 35enne di Borgagne (frazione di Melendugno), che in auto aveva anche il figlio di 8 anni. Quest’ultimo veicolo proveniva da Torre dell’Orso e, presumibilmente, avrebbe imboccato di lì a poco lo svincolo per Borgagne, per fare rientro a casa.

Ma il destino non ha voluto così. Proprio in quel tratto, dove la strada s’incurva leggermente, il violento impatto che ha mandato le auto in frantumi e fatto scattare le chiamate ai soccorritori. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 e gli agenti di polizia municipale per i rilievi, oltre ai volontari della protezione civile, per smistare il traffico fin quando la via è rimasta chiusa. L'ipotesi più plausibile è che uno dei due mezzi abbia invaso la corsia opposto quel tanto che è bastato per il contatto. Spetta ora alla municipale svelare di chi siano le responsabilità principali. 

Di certo, le condizioni di mamma e figlia sono subito apparse preoccupanti. Specialmente quelle della donna, per la quale l’ambulanza è partita alla volta dell’ospedale di Lecce in codice rosso. L’altro mezzo di pronto soccorso è partito a sua volta in codice giallo verso il nosocomio, con la bimba a bordo. Fortunatamente, dopo le prime visite, il timore che le vite potessero essere in qualche modo in pericolo sono scemati. Mamma e figlio, seppur feriti, si riprenderanno.       

Le auto ad un passo dal precipizio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violento impatto sulla circonvallazione, mamma e figlio di otto anni in ospedale

LeccePrima è in caricamento