In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

L'incidente è avvenuto a metà mattinata sulla Melendugno-San Foca, in direzione della marina. Sul posto il 118 per i soccorsi e la polizia locale per avviare i rilievi e ricostruire la dinamica

La Melendugno-Sa Foca.

MELENDUGNO – Un grave incidente stradale è avvenuto in tarda mattinata sulla strada provinciale 145 che collega Melendugno a San Foca. Per cause in fase d’accertamento, un ragazzo di 14 anni di Cavallino che si trovava in sella a una moto da cross è andato a schiantarsi contro un’autovettura Lancia Y che la precedeva, forse già ferma o in fase di stop sul margine dello della strada, a bordo della quale si trovavano due persone di Calimera. Al momento, la dinamica precisa deve ancora essere accertata, così come sono al valgio diversi altri aspetti.  

Certo è che, ad avere la peggio, è stato proprio il giovane in sella alla moto che ha riportato alcune lesioni piuttosto serie, tali da necessitare il trasporto presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce in codice rosso, per essere sottoposto a tutti gli esami e poi ricoverato. Non dovrebbe corre rischi per la vita e, tuttavia, al momento i medici si riservano la prognosi. Il casco l'ha probabilmente salvato da conseguenze peggiori. 

L’incidente è avvenuto in uscita da Melendugno, a circa 3 chilometri e mezzo, in direzione della marina di San Foca. Sul posto, oltre agli operatori del 118, si sono recati gli agenti di polizia locale di Melendugno per avviare i rilievi. Alcune vetture dei reparti mobili di polizia, in zona per i consueti presidi al cantiere Tap, si sono fermati a prestare ausilio nel regolare il traffico che, in questa fresca, ma soleggiata domenica di gennaio, è piuttosto intenso, in direzione della marina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento