Sabato, 31 Luglio 2021
Incidenti stradali Via John Fitzgerald Kennedy

Il trattore si ribalta nelle campagne, un agricoltore muore schiacciato sul colpo

Una vera e propria tragedia quella che ha colpito nel pomeriggio una zona nel pieno della campagna salentina, a Melendugno, in via Vecchia Vernole, nei pressi del cimitero. Domenico Farì, 64enne, è rimasto al di sotto del pesante mezzo e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per liberare il corpo

MELENDUGNO – Stava eseguendo una potatura a bordo di quel trattore che aveva impiegato chissà quante volte, nella sua vita, per le quotidiane mansioni nelle campagne. La dimestichezza con il pesante mezzo agricolo e l’esperienza accumulata negli anni non gli sono però bastate a evitare la tragedia, fra le amate campagne che hanno segnato la sua vita, nel bene e nel male.

Tutto s’è consumato in pochi, drammatici istanti. Erano circa le 17, quando, una zona alla periferia di Melendugno, contrada “Tre Scorpi”, proprio alle spalle del cimitero, quel trattore s’è letteralmente rovesciato. La vittima, Domenico Farì, 64enne, melendugnese, è purtroppo caduta malamente. L’agricoltore è così morto a causa delle lesioni riportate, schiacciato proprio sotto il peso quel trattore.

I soccorritori, chiamati da altre persone presenti in quel momento e giunti a bordo di un’ambulanza del 118, non hanno potuto fare null’altro che constatare il decesso dell’uomo, avvenuta sul colpo. Impossibile salvarlo e difficile anche estrarlo da sotto il mezzo. Il corpo è rimasto incastrato per almeno tre ore.

Il luogo dell’incidente si raggiunge lasciandosi alle spalle via John Fitzgerald Kennedy e proseguendo lungo via Vecchia Vernole. Una zona poco battuta dalle automobili, frequentata più che altro da possessori di terreni, proprietari di masserie e operi impiegati nelle varie aziende agricole che sorgono nella zona.  E’ in questo scenario che sono intervenuti anche i vigili del fuoco del comando di Lecce.

foto 2-13-17Il loro intervento, con nove uomini e tre automezzi, tra cui, il funzionario di servizio, è stato pressocché necessario. Le operazioni sono state rese ancor più complicate dalle condizioni del terreno, bagnato per recenti le piogge. Un elemento, quest'ultimo, che potrebbe essere fra le principali cause del ribaltamento. 

Solo con i loro mezzi è stato possibile rimuovere il trattore e recuperare il cadavere del povero Farì che su disposizione del pm di turno, Emilio Arnesano, è stato trasportato presso la camera mortuaria del vicino cimitero.

Nelle prossime ore potrebbe essere disposta la necroscopia.

Importanti, per stabilire l’esatta dinamica, saranno però soprattutto i rilievi, affidati sia agli agenti di polizia locale (sul posto anche il comandante Antonio Nahi), sia al persona dello Spesal, giunto appositamente per verificare se siano state rispettate tutte le condizioni di sicurezza.

Domenico Farì, che abitava in via Nino Bixio, dove già si stanno convogliando sgomenti parenti, amici e conoscenti, lavorava da tempo per conto di un’azienda agricola, “Masseria Epifani”, di cui era sostanzialmente una sorta di factotum. Sposato, lascia moglie e tre figli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il trattore si ribalta nelle campagne, un agricoltore muore schiacciato sul colpo

LeccePrima è in caricamento