menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Muore sul colpo per malore e investe una ragazza. Tragedia a Porto Cesareo

Un turista piacentino di 60 anni, sorpreso da un infarto alla guida, ferisce accidentalmente una 17enne. Inutili i soccorsi

PORTO CESAREO - L’infarto gli è stato fatale. Così è deceduto, nel tardo pomeriggio di ieri, un uomo di Piacenza in vacanza nel Salento mentre era alla guida della sua autovettura.

Ha accusato i primi sintomi dell’imminente arresto cardiaco proprio quando stava per imboccare la strada per Torre Lapillo in un orario di punta, all’uscita del lido “Bassamera” a Porto Cesareo.

In preda all’infarto, il 60enne ha perso i sensi della propria Mercedes investendo disgraziatamente anche una ragazza diciassettenne che ha riportato delle ferite, prima di fermare l’incontrollata corsa della vettura contro il guard rail stradale.

Inutili i soccorsi dei sanitari. La prima ambulanza è arrivata sul posto nel giro di pochi minuti e poco dopo anche una seconda ambulanza, con a bordo il medico che, aiutato dal personale sanitario, ha tentato di rianimare il paziente estratto dal mezzo. Le manovre salvavita, comprensive di massaggio cardiaco e uso del defibrillatore, utili in questi casi così drammatici, non hanno purtroppo sortito alcun effetto.

Non c’è stato nulla da fare. I sanitari hanno dovuto soccorrere anche la moglie che si trovava sul lato passeggero e che ha accusato un malore a causa dello spavento e dell’impatto emotivo dell’improvviso decesso del marito. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche gli agenti della polizia municipale di Porto Cesareo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento