Muore dopo nove giorni d'agonia 74enne travolto da un'autovettura

Pasquale Congedo, di Galatina, è spirato verso l'una di questa notte. L'incidente si era verificato la mattina del 18 gennaio

GALATINA – E’ morto verso l’una di notte. Pasquale Congedo, 74enne di Galatina, era rimasto gravemente ferito dopo essere stato travolto, verso le 9,30 del 18 gennaio, mentre stava attraversando sulle strisce pedonali nel centro della cittadina. Da allora, era rimasto ricoverato al “Vito Fazzi” di Lecce, nel reparto di Rianimazione, dove purtroppo è spirato.

L’incidente si era verificato all’altezza di corso Federico Mezio, all’altezza dell’impianto semaforico che regola il flusso nello slargo che separa questo tratto da via Giuseppe Lillo e da corso Giuseppina del Ponte. Proprio verso quest’ultima direzione si recando una Fiat Punto, condotta da una donna sulla settantina d’anni (accanto a lei la sorella), quando si era verificato il forte impatto a causa del quale Congedo era andato a sbattere con violenza contro il parabrezza, che si era anche frantumato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli operatori del 118 l’avevano subito trasportato in codice rosso verso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, mentre sul posto erano intervenuti gli agenti di polizia locale di Galatina per i rilievi. Purtroppo, le lesioni si sono rivelate fatali e ora è destinato a cambiare il capo d’imputazione. La donna, ascoltata dagli agenti, nell’immediatezza aveva riferito di non aver proprio visto l’uomo, forse anche abbagliata dal sole.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento