Incidenti stradali Via San Nicola

Incidente di via San Nicola, in due indagati per omicidio colposo

Non uno, ma due nomi sono stati inseriti nel fascicolo aperto a seguito del sinistro, avvenuto martedì, che ha provocato la morte di Giuseppe Lacerignola, di 55 anni. Si tratta di due 20enni, entrambi alla guida di una Citroen C3

Un'immagine dell'incidente di martedì

LECCE  - L'iscrizione nel registro degli indagati per omicidio colposo non riguarderà soltanto un conducente. I presunti responsabili della morte di Giuseppe Lacerignola, il 55enne leccese deceduto nella serata di martedì - a seguito di un incidente stradale avvenuto in via San Nicola, mentre era a bordo del scooter di grossa cilindrata - sarebbero infatti due, e non uno, come precedentemente indicato.

Il nome del ragazzo di 20 anni, alla guida di una Citroen C3, che viaggiava in direzione opposta a quella del centauro, era già finito nel fascicolo.

Ma una perizia eseguita dal personale di polizia municipale, su un terzo veicolo coinvolto, ha permesso di rilevare alcune tracce di vernice azzurra sulla parte posteriore dell'auto -sempre una Citroen C3 e, coincidenza, appartenente anche questa ad un 20enne- che  indicherebbe il colore del motociclo della vittima, spirata durante il tentativo di rianimazione effettuato dal personale del 118.

Una ricostruzione più dettagliata è stata dunque fornita dagli agenti: il mezzo, controllato nella giornata di oggi, avrebbe potuto fungere da sorta di perno per lo scooter. Il 55enne avrebbe, con ogni probabilità, urtato dapprima contro il veicolo che procedeva nel suo stesso verso. Poi, a seguito dell'impatto violento, sarebbe stato catapultato sull'altra corsia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente di via San Nicola, in due indagati per omicidio colposo

LeccePrima è in caricamento