Incidenti stradali

Paura per maxi tamponamento tangenziale, tre finiscono in ospedale

I feriti, due in codice giallo e uno in verde, condotti pressi il "Vito Fazzi" di Lecce e il "San Giuseppe" di Copertino. Il sinistro sul tratto Ovest, all'altezza dello svincolo per la statale 613. I rilievi affidati alla polizia locale. Sul posto anche i vigili del fuoco, oltre al 118

LECCE – Ormai si è perso il conto degli incidenti sulle tangenziali leccesi, pane quasi quotidiano per forze dell’ordine, vigili del fuoco e operatori sanitari, ma quello di oggi risalta per il numero di veicoli coinvolti: ben sette, con scala di gravità variabile. Un maxi-tamponamento, sul tratto Ovest, che solo per puro miracolo non ha prodotto vittime da codice rosso.

Però la scena che s’è presentata agli occhi di chi s’è trovato a passare nei minuti che hanno preceduto la chiusura di parte della strada per procedere ai rilievi, ha gelato il sangue nelle vene: lamiere contorte nel buio, bambini in lacrime, suono ininterrotto di sirene, che si sono udite chiaramente a più riprese anche dentro la città, quando sono passate la prima volta per recarsi sul posto e al ritorno per il trasporti dei feriti.

Erano circa le 17 quando, all’altezza dello svincolo per la statale 613 Brindisi-Lecce, si è innescata una catena di eventi ancora da chiarire nel dettaglio e sulla quale sono al lavoro gli agenti della sezione infortunistica stradale della polizia locale del capoluogo.

Non sarà semplice ricapitolare ogni singola posizione e stilare le percentuali di responsabilità. Il traffico intenso dell’ultima domenica di novembre, con il Natale già nell’aria e le principali arterie prese d’assedio per raggiungere i centri commerciali (il punto dell’impatto, non lontano dal “Mongolfiera”) è di certo stato alla base dell’alto numero di veicoli coinvolti.

Le ambulanze sono arrivate in massa, sul posto, così come i vigili del fuoco. La polizia locale ha inviato anche un’altra pattuglia per la viabilità, ma, visto il caos, è stato necessario anche l’intervento di un’altra auto, questa volta in supporto dalla polizia stradale, per smistare il traffico, Inutile dire che s’è creato un incolonnamento di qualche chilometro, con ulteriori rischi e tensione alle stelle.

I danni più rilevanti sono stati subiti da una Ranger Rover Evoque che sembrerebbe aver colpito un’Opel station wagon vecchio modello; inferiori quelli riportati da altre veicoli, fra cui una Citroen C3 e una Polo Volkswagen. Tre i feriti, fra cui un uomo in codice giallo condotto al “Vito Fazzi” con la sospetta frattura di una gamba e altri due al “San Giuseppe” di Copertino, uno ancora in giallo e l’altro in verde.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura per maxi tamponamento tangenziale, tre finiscono in ospedale

LeccePrima è in caricamento