Schianto all’alba in autostrada. Muore sul colpo commerciante gallipolino

Tragico incidente questa mattina sulla A14 all’altezza di Porto Recanati: un’Audi Q5 si è schiantata contro il guardrail ed è finita fuori strada. La vittima è Antonio Rizzo, 69anni di Gallipoli. Feriti il figlio e un altro parente

L'auto recuperata dopo l'incidente (Cronachemaceratesi.it).

PORTO RECANATI - Tragico epilogo del viaggio che avrebbe dovuto portare a destinazione tre componenti di una famiglia gallipolina, diretti a Torino, rimasti coinvolti in un brutto incidente stradale nel quale ha perso la vita il conducente dell’auto, Antonio Rizzo, 69anni commerciante originario della città bella. Uno schianto improvviso, all’alba di oggi, lungo l’autostrada A14 Bologna-Taranto, in direzione nord verso Ancona, nel tratto compreso tra Civitanova Marche e Loreto. L’auto, un’Audi Q5 sulla quale viaggiavano i tre gallipolini (oltre ad Antonio Rizzo a bordo anche il figlio Lino, di 37 anni, e un altro parente) per cause ancora in fase di accertamento è stata protagonista di un tremendo schianto e dopo aver sfondato il guardrail è finita fuori strada. Tragiche le conseguenze per il commerciante gallipolino in quel momento alla guida che in seguito al violento impatto è morto sul colpo.

WhatsApp Image 2019-10-23 at 16.26.07-2Feriti in maniera grave anche gli altri due occupanti della vettura, il figlio di Antonio Rizzo, trasportato in stato confusionale e con fratture agli arti inferiori presso il pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova e l’altro passeggero ricoverato d’urgenza presso l’ospedale Torrette di Ancona. L’incidente si è verificato intorno alle 5 di questa mattina, al chilometro 248 e 500 dell’autostrada adriatica, all’altezza dell’Hotel House di Porto Recanati. Le cause come detto sono ancora in corso di approfondimento da parte degli agenti della polizia stradale giunti sul posto che hanno ipotizzato un possibile colpo di sonno, ma non escludendo anche un possibile malore alla guida, da parte del conducente. Nell’incidente non sono rimaste coinvolte altre vetture. L’auto, quasi completamente distrutta, dopo aver sbandato, ha terminato la sua corsa contro il guardrail, finendo poi fuori dalla carreggiata, in una scarpata.

I soccorsi sono stati alquanto celeri, ma per Antonio Rizzo purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sul posto oltre alle pattuglie della stradale, sono intervenuti il personale medico e sanitario del 118, i vigili del fuoco, e il personale autostradale della direzione del 7° Tronco di Pescara. Il traffico è rimasto interrotto per circa due ore. Antonio Rizzo e la sua famiglia sono molti conosciuti a Gallipoli e da sempre legati dall’attività del commercio ambulante e di vicinato di giocattoli, dolciumi e dello street food. Il viaggio intrapreso per raggiungere Torino era finalizzato proprio alla visione di un nuovo furgone da utilizzare per l’attività di street food al quale il figlio Lino era interessato. La fatalità e il destino beffardo hanno segnato invece il tragico epilogo. Commozione e sconcerto alla diffusione della notizia tra parenti, amici e conoscenti del commerciante ricordato da tutti come una brava persona.   

Foto dell'incidente per gentile concessione di Cronachemaceratesi.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento