Domenica, 21 Luglio 2024
Incidenti stradali

Scontro in autostrada tra cinque auto e un bus: un morto e 23 feriti. Uno è grave

Il terribile incidente è avvenuto intorno alle 4 sulla A16 Napoli-Canosa - in direzione Napoli. Il mezzo della linea "Flixbus” partito da Lecce è finito in una scarpata. Parla un testimone: "Siamo vivi per miracolo"

LECCE/AVELLINO - Era partito da Lecce con destinazione Roma, stazione Tiburtina, l’autobus della linea "Flixbus” che, oggi, intorno alle 4, è rimasto coinvolto in un incidente sull'Autostrada A16 Napoli-Canosa, in direzione Napoli, al chilometro 150, nel territorio del comune di Vallesaccarda (Avellino), con altre cinque auto, e in seguito al quale ha terminato la corsa in una scarpata.

Il bilancio è stato di un decesso e di ventitrè feriti, di cui uno grave, condotti negli ospedali di Avellino, Benevento e Ariano Irpino: ai 13 soccorsi sul luogo dell'incidente se ne sono aggiunti nelle ore successive altri 10 per i quali si sono resi necessari alcuni controlli. Non è ancora nota l'identità della vittima poiché, stando a quanto si apprende, si tratterebbe di un cittadino extracomunitario senza documenti che con ogni  probabilità si trovava a bordo di una delle vetture coinvolte.

Certo è che dopo l'impatto l'uomo è finito nella scarpata e per lui è stato inutile l'intervento del 118, presente sul luogo con ambulanze e anche con un elicottero. Sopraggiunti, i vigili del fuoco hanno provveduto per prima cosa a rimuovere l'autobus per verificare l'eventuale presenza di altri feriti. Sul mezzo, che era partito da Lecce alle 23 e che era atteso a Roma Tiburtina per le 7, viaggiavano in 38, più due autisti.

Ecco il video dei soccorsi e della conferenza stampa

Sulla dinamica del sinistro sono in corso gli accertamenti della polizia locale, ma stando alle parole di Giuseppe Della Porta di Autostrade (responsabile Esercizio Direzione VI Tronco di Cassino) nella conferenza stampa con il comandante dei vigilli del fuoco Mario Bellizzi, sembrerebbe che a seguito dello scontro tra le cinque autovetture, il pullman abbia urtato contro i veicoli fermi in carreggiata per poi ribaltarsi in corrispondenza della scarpata, sul lato destro.

"La prima immagine che ci è venuta in mente è stata la tragedia dell'Acqualonga. La situazione era profondamente caotica ma c’è stata una forte sinergia tra vigili del fuoco, polizia stradale, società Autostrade e 118. Il supporto del Prefetto Paola Spena è stato costante. Abbiamo svolto un lavoro lungo e difficile" ha dichiarato il comandante Bellizzi. 

L'incidente sull'A 16

La testimonianza: "Siamo vivi per miracolo"

"Miracolati: insieme a mio figlio e alla sua ragazza e altre 36 persone ci siamo capovolti con il Flixbus, sfondando il guardrail e capovolgendoci in una scarpata. Fortuna che l'automezzo posizionato in senso verticale è stato frenato dalla boscaglia e la rottura di un finestrino ci ha consentito di uscire quasi tutti dall'abitacolo. All'interno scene di panico, abbiamo gattonato come dei soldati in una trincea fino a uscire dall'abitacolo. I soccorsi, vigili del fuoco, autoambulanze ed elicottero sono giunti sul posto dopo circa 20 minuti. A margine mentre ci preoccupavamo per le persone, è passato un furgone verde senza nemmeno fermarsi": è questa la testimonianza lasciata in un un post su facebook da un finanziere di Lecce, da qualche giorno in congedo.

Autista del bus ascoltato dal pm

L’autista del pullman coinvolto nel sinistro sulla A16, intanto, è stato sentito dal pm che conduce le indagini alla presenza del suo legale di fiducia, l’avvocato Guerino Gazzella del Foro di Benevento, fornendo elementi utili ai fini delle indagini.

Il conducente, risultato negativo ai test alcolemico e droga, ha messo in luce il suo corretto e pronto intervento a salvaguardia di tutte le persone coinvolte nel sinistro, che poteva avere esiti diversi e davvero drammatici.

Stando agli ultimi aggiornamenti, il ferito più grave ha subito l’amputazione della mano. Per le altre persone, invece, la situazione si sta lentamente normalizzando.

I sei feriti ricoverati al “Moscati” di Avellino sono stati dimessi mentre le 10 persone a cui erano state prestate le prime cure nel Palazzetto di Grottaminarda sono state prelevate da un autobus per essere riportate ognuna nella città o comune di appartenenza.

Il bilancio definitivo, dunque, fa registrare una persona deceduta, 14 feriti tra auto e pullman trasportati dal posto in ospedale. Delle 26 persone portate nel centro di accoglienza di Grottaminarda, nella palestra comunale, ulteriori 10 persone - dopo i controlli medici - hanno fatto ricorso al ricovero ospedaliero. In conclusione, i feriti totali alla fine della mattinata erano 24.

* Questo articolo è stato realizzato grazie al prezioso contributo di Avellino Today.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro in autostrada tra cinque auto e un bus: un morto e 23 feriti. Uno è grave
LeccePrima è in caricamento