Martedì, 27 Luglio 2021
Incidenti stradali

Scontro frontale tra auto sulla provinciale. Un morto ed un ferito

Ancora sangue nel Salento: l'ennesima tragedia delle feste natalizie si consuma sulla Alessano-Presicce. Ad avere la peggio un 29enne del posto, a bordo di un'Alfa 33. Il secondo conducente coinvolto trasportato al "Panico"

Un'immagine dell'incidente. L'auto condotta dal ferito.

ALESSANO – Erano circa le 20,30 quando lungo una delle tante provinciali che solcano la campagna salentina, a pochi chilometri da Alessano, è avvenuto lo scontro. L’impatto, micidiale. I cofani delle due auto, schiacciati come fossero di carta. Un frontale, anche se le cause esatte dell’incidente sono, al momento, ancora al vaglio dei carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Tricase.

Scenario dell’ennesima tragedia, è stata, questa volta, la strada provinciale 97, che collega Alessano a Presicce. A perdere la vita, un 29enne di AlessanoMarco Amico. Si trovava in un’Alfa 33 e guidava verso il suo paese. Morto sul colpo. L’impatto è avvenuto con una Hyundai Atos, condotta da un 37enne di TiggianoMarco Galati, che procedeva nell’altra direzione. Quest’ultimo è rimasto ferito, e s’è reso necessario il trasporto a Tricase, nel vicino ospedale “Cardinale Panico”. Le sue condizioni, però, non fanno temere per la vita. Un vero miracolo, considerando la violenza dello scontro e le condizioni del veicolo.  

La strada in questione non è nuova a tragedie e porta ancora le “cicatrici” di diversi incidenti avvenuti nel passato, laddove alcuni muretti a secco appaiono in parte abbattuti. Segnata da una scarsa visibilità e particolarmente stretta, è una provinciale da percorrere con particolare attenzione, specie di notte.

Non è chiaro come sia avvenuto l’impatto, in un punto peraltro rettilineo, anche se non distante da una curva. E’ possibile che uno dei due mezzi possa aver invaso l’altra corsia. I militari sono al lavoro per cercare di ricostruire con precisione gli attimi che hanno preceduto il contatto.

Tant’è. L’unica certezza è che un’altra giovane vita è andata persa. All’arrivo dei soccorritori, per Amico non c’era davvero niente da fare. Sono stati i vigili del fuoco a estrarre il cadavere dalle lamiere. Il personale del 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. Galati, invece, è stato subito trasportato in ospedale per accertamenti.

Amico è solo l’ultima vittima, in ordine di tempo, di questo scorcio finale dell’anno. Con lutti sulle strade del Salento che hanno toccato l’apice proprio sotto il periodo di Natale. Il bilancio degli ultimi giorni si fa, dunque, davvero agghiacciante e sta assumendo i contorni di un’ecatombe. L’imprudenza, la scarsa visibilità, la vetustà di alcune strade, la velocità eccessiva, errori fatali ed evitabili: le cause di tutti questi eventi possono essere tante, ma le cifre devono indurre a una riflessione seria e concreta, che coinvolga anche le istituzioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontro frontale tra auto sulla provinciale. Un morto ed un ferito

LeccePrima è in caricamento