Venerdì, 24 Settembre 2021
Incidenti stradali Ugento

Scovato il conducente dell'auto inseguita: i carabinieri fecero un incidente

Resistenza a pubblico ufficiale e omissione di soccorso i reati contestati a un 45enne di Patù. I fatti a Capodanno dentro Ugento

UGENTO – C’è voluto un po’ di tempo, ma alla fine è stato rintracciato il conducente di una Fiat Bravo che, a metà mattinata del Capodanno scorso, a Ugento, si è dileguato lasciando alle sue spalle una gazzella dei carabinieri e un’Audi ammaccate dopo un violento impatto, con i due militari feriti. Nei giorni scorsi l’uomo è stato così denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale e omissione di soccorso. Si tratta di C.R., 45enne di  Patù.

Quella mattina i militari avevano notato due individui nella Bravo. Dato che indossavano cappucci, li avevano giudicati sospetti, decidendo quindi di seguirli per fermarli. Ma il conducente aveva accelerato, riuscendo a seminare la pattuglia aiutato anche da un inaspettato colpo di fortuna: l’auto dei militari, infatti, era stata centrata subito dopo sulla fiancata sinistra da un’Audi station wagon.

Tutto questo era avvenuto all’altezza dell’incrocio fra via Piemonte, da cui stavano svoltando in quel momento i carabinieri, e la strada provinciale 291 che collega alla frazione di Gemini. I soggetti a bordo della Bravo avevano colto l’occasione per svignarsela mentre i due militari erano stati costretti alle cure dei medici al "Ferrari" di Casarano. Nessuna grave conseguenza, invece, per chi si trovava a bordo dell’Audi. Sul posto erano intervenuti il 118 e gli agenti del commissariato di Taurisano per i rilievi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scovato il conducente dell'auto inseguita: i carabinieri fecero un incidente

LeccePrima è in caricamento