rotate-mobile
Incidenti stradali Viale Gioacchino Rossini

Si schianta alticcio davanti al comando di polizia locale, finisce nei guai

Un giovane leccese denunciato per guida in stato d'ebbrezza, ma anche per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Dopo aver tamponato violentemente con la sua Punto un suv Fiat Sedici in viale Rossini, pare abbia anche dato in escandescenza alla vista delle volanti. Tasso di 2.2

LECCE – Il luogo peggiore dove provocare un incidente stradale, con un tasso alcolico non proprio basso nel sangue? Il comando di polizia locale. Decisamente. G.V., leccese sulla quarantina d’anni, non è stato molto fortunato. E’ andato a schiantarsi in viale Gioacchino Rossini proprio fra il comando e il distributore di carburanti Total. L’area servizi e l’edificio sono confinanti.

A centro strada, un tappeto di vetri. E i danni peggiori al veicolo li ha riportati proprio lui. La parte anteriore destra della sua Fiat Punto, distrutta. Il paraurti, mezzo staccato e sollevato in aria. L’altra autovettura, una Fiat Sedici, ha invece assorbito meglio il contraccolpo. Il suv ha riportato lesioni alla carrozzeria nell’angolo posteriore destro.  

Il sinistro è avvenuto intorno alle 17. La dinamica è semplice, non ci vorrà molto per analizzarla. Il classico tamponamento, con l’aggravante che la velocità doveva piuttosto alta e soprattutto il conducente alticcio: 2.2 grammi per litro, dopo il controllo. Ed è scattata la denuncia. L’urto è stato violento, ma la donna alla guida del Suv prodotto dalla Fiat non ha riportato lesioni gravi. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118, ma non c’è stato bisogno di trasporto nel pronto soccorso.

L'incidente di fronte al comando

Il guaio è che G.V. pare abbia dato in escandescenza. Per paradosso, nonostante la prossimità con il comando, il veicolo della sezione infortunistica stradale si trovava in quel momento sul luogo di un altro sinistro in via Merine (con alcuni feriti, non gravi), per cui sul posto sono arrivate le volanti della questura.

Il giovane, piuttosto agitato, era stato peraltro già segnalato da altri automobilisti al 113, prima che si schiantasse contro il suv, perché sembra che stesse procedendo sulla circonvallazione a zig-zag. Gli agenti, con qualche difficoltà, l’hanno trasportato via dal luogo nella loro auto, "convincendolo" a sottoporsi al test. E mentre la polizia locale, alla quale sono demandati i rilievi, l’ha deferito per guida in stato d’ebbrezza, dalla questura gli sono stati spiccate altre denunce per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta alticcio davanti al comando di polizia locale, finisce nei guai

LeccePrima è in caricamento