Finisce fuori strada e si ribalta fra le campagne, paura per un 34enne

L'incidente nel pomeriggio alla periferia di Soleto. Ferito, ma non grave, il giovane. Le cause dell'incidente da accertare

SOLETO – Attimi di paura, nel pomeriggio, a Soleto, per il ribaltamento di un’autovettura. Per fortuna, le condizioni della vittima sono apparse meno gravi di quanto temuto nei primi istanti, quando, alcuni automobilisti di passaggio, hanno notato una Fiato Punto completamente capovolta ai margini della strada.

È successo poco prima delle 118 all’esterno di Soleto, su via San Giuseppe, la strada che collega il comune griko con la zona industriale. Alla guida della vettura, D.D.M., un 34enne del posto che si trovava da solo. La vettura, per cause in fase d'accertamento, è finita in mezzo alle campagne, e, dopo aver forse colpito anche alcuni grossi sassi, si è rovesciata. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Maglie, ai quali sono stati affidati i rilievi e agenti di polizia locale con la protezione civile, per regolare il traffico in un punto, peraltro, piuttosto buio.

Estratto dall’abitacolo, il giovane è apparso ferito, ma non in modo grave. È stato trasportato presso il pronto soccorso dell’ospedale “Ignazio Veris Delli Ponti” di Scorrano per accertamenti e per procedere con le analisi tossicologiche, come richiesto dai carabinieri.

d356b26e-c03a-4174-a9b4-13c72361f84e-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento