menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

L’incidente questa mattina in vicolo Parabita nel centro storico di Nardò. Il mezzo pesante diretto in un cantiere vicino è finito in una buca aperta all’improvviso. Sul posto polizia locale e vigili del fuoco. Verifiche sui permessi

NARDO’ - Il flebile strato di asfalto che ricopre la Nardò sotterranea ha ceduto, forse indebolito dalle piogge degli ultimi giorni, e sotto il peso del passaggio di due mezzi pesanti diretti in un vicino cantiere tra i meandri del centro storico. Così questa mattina durante il transito di una betoniera a pieno carico e un’autopompa a corredo, si è aperto uno squarcio di almeno due metri di profondità sulla strada e in particolare il secondo mezzo è sprofondato, con le ruote posteriori sul lato sinistro, nella buca. Bloccando di fatto l’avanzata degli automezzi e il transito nella strettoia del centro storico neritino.

7046f8ba-36cd-4956-855b-6780c77ec6ab-2

L’incidente si è verificato in vicolo Parabita, una traversa della più centrale via Zuccaro, una delle vie di acceso al borgo antico risalendo da corso Galliano. Proprio a metà del vicolo, in un tratto della strada forse indebolito dalle infiltrazioni delle recenti piogge, si è aperta una piccola voragine di almeno due metri che ha bloccato il passaggio dei mezzi pesanti e l’autopompa è finita incastrata,  con la parte posteriore, nello squarcio aperto sul terreno.

16d0ce17-3dc1-479c-9e14-6d568d86f492-2

Sul posto, una volta segnalato l’accaduto, è arrivata una pattuglia della polizia locale del comando di via Cripi e contestualmente sono arrivate alcune squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli. Oltre ad aver disposto la chiusura dell’accesso al vicolo sono ancora in corso le operazioni per poter effettuare il recupero del mezzo.

09da0229-8f31-4bbb-a508-8e8d8ee0d79f-2In via precauzionale è stata disposta anche l’interruzione dei servizi del gas metano e sono in fase di controllo condutture e impianti dei sottoservizi che attraversato la zona. La polizia locale, che ha verbalizzato l’accaduto, sta verificando se i mezzi della ditta edile avessero o meno le prescritte autorizzazioni del settore lavori pubblici per l’accesso nel centro storico così come si sta verificando la richiesta del permesso giornaliero per il passaggio nella ztl del borgo antico. Le operazioni per il recupero del mezzo sprofondato e per il ripristino del transito nella stradina potrebbero durare anche sino a domani. La zona sarà sorvegliata dai vigili urbani anche nelle prossime ore.                        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento