Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti stradali Via Lecce

Schianto con la moto contro uno scuolabus: nulla da fare per un 58enne

La vittima è Marcello Guarascio, di origine leccese. Era sposato a Surbo, dove stata rientrando. Fatale lo schianto addosso al mezzo che stava uscendo da un deposito. Invano hanno tentato di rianimarlo

SURBO – La tragedia s’è consumata intorno alle 13. Per Marcello Guarascio c’è stato poco da fare. I sanitari del 118 hanno tentato di rianimarlo con il defibrillatore, subito dopo lo scontro. L’ambulanza, poi, è ripartita di corsa in codice rosso presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Ma al pronto soccorso si è spenta ogni speranza.

Il terzo dramma di una giornata di sangue sulle strade, difficile da digerire e dimenticare, è avvenuto in questo caso a Surbo. In prima mattinata era spirato, sotto un pesante trattore, a Campi Salentina, un giovane senegalese di 20 anni che si stava recando in campagna al lavoro. Poche ore dopo, ecco lo scontro fra una moto e uno scuolabus all’ingresso di Surbo. Ed ecco un’altra vittima. Come non bastasse, solo due ore dopo, la notizia che in Rianimazione s'è spento anche un giovane di 22 anni di Sogliano Cavour. Si era schiantato nella notte sulla Soleto-Cutrofiano. 

Dolore e sgomento nella cittadina alle porte del capoluogo, dove Guarascio, 58enne, era ben conosciuto. Leccese di nascita, era diventato surbino d’adozione, dopo aver sposato una donna del posto, Maria Papadia. Oltre alla consorte, lascia anche due figli, Viola ed Emanuele. Una famiglia stimata, di lavoratori, noti anche a Lecce per la gestione di un bar. Un dolore profondo quello che ha colpito la comunità.  

L’uomo si trovava in sella alla sua Kawasaki Ninja. Era appena entrato a Surbo proveniente dalla strada statale 613. Imboccato lo svincolo e superata la rotatoria d’accesso, stava proseguendo su via Lecce verso l’interno della cittadina quando, all’altezza dell’incrocio con via Sele, s’è verificato l’impatto.

Nelle vicinanze si trova un deposito di automezzi. Da qui stava uscendo uno scuolabus comunale. A bordo c'erano solo l’autista e l’assistente. La moto è andata a impattare contro la parte anteriore sinistra del mezzo. Nella violenza dell’urto, s’è forata anche la gomma dello scuolabus.

Guarascio, dopo la collisione, ha fatto un volo sull’asfalto. Le sue condizioni sono sembrate subito molto gravi. A bordo del mezzo di trasporto comunale, invece, nessuno ha subito conseguenze particolari, a parte lo stato di choc per quanto appena avvenuto. L'unica, magra consolazione, è che sul pullmino non ci fossero anche bambini ad assistere alla straziante scena. 

I sanitari del 118 hanno fatto il possibile per salvare il 58enne. Mentre sul posto, negli istanti successivi, sono arrivati i vigili del fuoco dal comando di Lecce, i carabinieri della stazione locale per i rilievi, e gli agenti di polizia locale, che hanno coadiuvato nella viabilità. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto con la moto contro uno scuolabus: nulla da fare per un 58enne

LeccePrima è in caricamento