rotate-mobile
Incidenti stradali Centro / Via Giuseppe Verdi

Dodicenne in monopattino addosso a un’auto: tragedia sfiorata

L'incidente nel pomeriggio a Surbo. La ragazzina ferita a una caviglia, rimasta sotto la ruota di una Punto. Sul posto ambulanza del 118, polizia locale e carabinieri

SURBO – Si è sfiorata la tragedia questo pomeriggio, a Surbo, quando una ragazzina di appena 12 anni che si stava spostando per le vie della cittadina a bordo di un monopattino elettrico è stata travolta all’improvviso da una Fiat Punto condotta da un uomo, che si è subito fermato per chiamare i soccorsi.

L’incidente s’è verificato all’incrocio fra le vie Giuseppe Verdi e Giuseppe Codacci Pisanelli, in una zona di Surbo tanto centrale, quanto in cui occorre muoversi con cautela, perché caratterizzata da una serie di intersezioni a raso, con visuale non sempre ottimale per via delle auto parcheggiate e delle pareti delle abitazioni.

L’uomo alla guida della Punto, peraltro, aveva la precedenza, mentre la ragazzina si sarebbe dovuta fermare allo stop, ma sembra che sia passata praticamente dritta, fino a terminare addosso al cofano dell’auto che nel frattempo stava impegnando l’incrocio, con tanto di caviglia colpita da una ruota, forse rimasta persino in parte al di sotto.

5504fa55-6ab6-410c-a3d0-ff4c78fd8378-3

Sul posto sono subito intervenuti gli operatori del 118 che hanno trasferito la 12enne sull’ambulanza per le prime cure, per poi ripartire verso il pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce per ulteriori accertamenti. Sul luogo dell’incidente, per gli accertamenti e i rilievi, sono intervenuti anche i carabinieri di Surbo e gli agenti di polizia locale.

Vale la pena ricordare che la ragazza non aveva l’età per condurre il monopattino. Bisogna aver compiuto, infatti, 14 anni e comunque i minorenni devono indossare il casco. Occorre, quindi, che i genitori si responsabilizzino sulla questione, perché i pericoli sono dietro ogni angolo, dovuti anche alla scarsa dimestichezza con il codice della strada e a un’eccessiva disinvoltura nell’uso di mezzi che possono risultare molto rischiosi.

Incidenti del genere, peraltro, non sono una novità. Basti pensare a quanto avvenuto a Lecce nell’ottobre dello scorso anno, quando furono travolte addirittura due ragazzine, all’epoca 13enni (e il trasporto di un passeggero è tassativamente vietato) su una strada impegnativa come viale della Repubblica, peraltro in un orario serale.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dodicenne in monopattino addosso a un’auto: tragedia sfiorata

LeccePrima è in caricamento