Tampona un'auto e scappa. Preso, aveva un tasso alcolico da paura

Nei guai un tarantino: 2.72 grammi per litro nel sangue. Era arrivato a Lecce in mattinata e aveva bevuto qualche "birretta". Dopo un tamponamento, è stato bloccato da una volante e portato presso la Polstrada per gli accertamenti

Foto di repertorio.

LECCE – Sarà che aveva bevuto solo “un paio di birrette”, come sembra abbia provato a giustificarsi, ma il tasso alcolico riscontrato era quasi alle soglie dello stato d’incoscienza, tenendo fede alle descrizioni fornite nella tabella ministeriale sui sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica. Sono così scattati denuncia penale, ritiro della patente e sequestro dell’autovettura, una Hyundai.

E’ finita nel peggiore dei modi la passeggiata leccese di L.P., 50enne tarantino. Non proprio scampagnata turistica, per la verità se è vero che l’uomo – una sfilza di precedenti alle spalle – era arrivato in mattinata per un processo. Decidendo poi di restare fino a sera nella capitale del barocco. E di passare il tempo, evidentemente, gustando anche qualche “birretta”.

I guai, per lui, sono iniziati però in serata, quando, vagando alla periferia di Lecce, giunto nel tratto finale di viale Giuseppe Grassi, all’altezza dell’incrocio semaforico con via Monteroni, ha tamponato una Mercedes Classe C. Nuova di fabbrica. A bordo c’erano due giovani leccesi rimasti contusi, tanto che in seguito sono stati visitati al pronto soccorso, riportando prognosi lievi.

Ma il vero problema è stato un altro. Il tarantino, prima sarebbe sceso per accertarsi su cosa accaduto, ma, quando è arrivata la fatidica richiesta di scambiare i dati, si sarebbe di colpo infilato in auto, e via.  

I due giovani non gliel’hanno data vinta. Presa la targa, l’hanno segnalata al 113. E una volante di polizia ha bloccato il 50enne a breve distanza, in zona viale della Repubblica. Era all’altezza della rotatoria che immette verso via Bonifacio Bernardino e, da lì, in via delle Anime. Gli agenti delle volanti hanno poi accompagnato l’uomo presso la sede della polizia stradale, per procedere al test alcolemico. Risultato pari a 2.48 grammi per litro alla prima prova e schizzato fino a 2.71 alla seconda. A quel punto, denunce inevitabili. Lecce gli costerà un altro procedimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento