rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Incidenti stradali Taviano

Drammi sulle strade: due gravi incidenti. Muore una 34enne, ferito un 85enne

Una giovane donna di Taviano è spirata in un sinistro, mentre rientrava dalla marina di Mancaversa. Poco dopo, impatto fra due veicoli sulla statale 101, all'altezza di Rivabella, uno dei quali contromano, condotto da un 85enne: tragedia, in questo caso, sfiorata

GALLIPOLI – Una giovane donna deceduta e un anziano ricoverato in ospedale, dove vi è arrivato con codice rosso per dinamica. È il pesante bilancio di questa domenica di luglio sulle strade del Salento, dove ormai, ogni giorno che passa, non si contano più gli incidenti. Entrambi gli episodi si sono verificati sul versante jonico, sebbene in tempi e con modalità diverse.

58381734_677418076033345_2440521827722723328_n-3Il più grave, infatti, è avvenuto intorno alle 19,30 sulla strada provinciale 330, che collega la marina di Mancaversa a Taviano. Qui, a perdere la vita, in un sinistro stradale che non ha coinvolto altri veicoli, è stata Sara Mauramati, 34enne di Taviano.

Per cause in fase d’accertamento da parte dei carabinieri, intervenuti sul posto con operatori del 118 e vigili del fuoco del distaccamento di Maglie, la donna, che era sola in auto (un’Opel Astra), ha perso il controllo, andando a schiantarsi sul margine della strada.

1e93c260-249e-451f-8943-62efb73265f7-2

Un impatto devastante, quello subito, a causa del quale la vittima sarebbe persino stata sbalzata dall’abitacolo, dopo che la parte anteriore dell'auto è andata del tutto distrutta. Inutile, per lei, ogni soccorso. Sembra che la 34enne stesse rientrando dal mare, quando è avvenuto l’incidente. È stata rinvenuta con il braccio sinistro incastrato sotto una ruota. Morta sul colpo, in sostanza. Una tragedia che si somma alle altre già avvenute di recente, spesso proprio con giovani vittime.  

Sulla 101 contromano: frontale 

E un altro scontro si è verificato quasi alla stessa ora sulla strada statale 101, all’altezza dell’uscita per lo località Lido Conchiglie e Rivabella. Una vera e  propria tragedia sfiorata, perché in questo caso si è trattato di un impatto frontale. Alla guida di una Toyota Yaris c’era un uomo di 85 anni di Trepuzzi, C.M., che, stando a quanto rilevato al momento, avrebbe imboccato la statale contromano.

L'incidente di Gallipoli

Lo scontro è avvenuto nel punto di maggior pericolo del tratto, laddove la strada assume una curva, con tanto di discesa, in prossimità di Gallipoli. Un punto cieco, insomma, in cui la Yaris s’è scontrata con una Jeep Renegae, a bordo della quale erano in due, che non avrebbero riportato lesioni serie (T.M., di Follonica, di 68 anni ed E.T., di 71), pur essendo stati a loro volta soccorsi. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco da Gallipoli, più ambulanze del 118, carabinieri e commissariato di Gallipoli, oltre a operatori dell’Anas. I rilievi sono affidati alla polizia stradale.

L’anziano, liberato dalle lamiere dai vigili del fuoco, è stato poi condotto presso l’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, in codice rosso per dinamica, ma vi è arrivato cosciente. Si dovrà attendere l’esito degli esami strumentali per avere conferma che le ferite non siano gravi, come sembra, nonostante l’impatto violento, tanto da squarciare il veicolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drammi sulle strade: due gravi incidenti. Muore una 34enne, ferito un 85enne

LeccePrima è in caricamento