rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Cronaca

Tre arresti lampo dopo l’esplosione al postamat: la gratitudine del prefetto

Il prefetto di Lecce ha incontrato gli agenti di polizia e i carabinieri che, nella notte del 21 maggio, hanno tratto in arresto tre individui a seguito del tentato furto nelle poste di Santa Rosa

LECCE - Nella mattinata di oggi il prefetto di Lecce Luca Rotondi ha incontrato gli agenti della Polizia di Stato e dell’Arma dei carabinieri che, nella notte del 21 maggio scorso, a seguito di una indagine lampo, hanno tratto in arresto in flagranza tre individui colti nel perpetrare un furto ai danni dell’ufficio postale di via Archita da Taranto, attraverso l’esplosione del postamat con un ordigno rudimentale.

Una deflagrazione che ha arrecato danni ingenti non soltanto al forziere, ma anche agli stessi uffici e persino alle autovetture parcheggiate nelle vicinanze.

Il prefetto, alla presenza del questore Andrea Valentino e del comandante provinciale dei carabinieri colonnello Donato D’Amato, si è congratulato con gli agenti operanti per “l’eccellente lavoro svolto e per la prontezza dell’intervento, esprimendo vivo apprezzamento per l’attenta opera di prevenzione e controllo del territorio, svolta quotidianamente e in piena sinergia interistituzionale tra tutte le forze di polizia, per tutelare la sicurezza dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre arresti lampo dopo l’esplosione al postamat: la gratitudine del prefetto

LeccePrima è in caricamento