Cronaca

Uno armato di bastone, l’altro di pistola scacciacani: minacciano autotrasportatori e fuggono

L’episodio prima dell’alba a Porto Cesareo. Due cittadini minacciati da altrettanti individui: questi ultimi sono poi fuggiti prima dell’arrivo dei carabinieri. Indagini in corso

Foto di repertorio.

PORTO CESAREO – Una violenta lite verbale, poi le minacce: si indaga sul misterioso diverbio avvenuto nelle scorse ore ai danni di due autotrasportatori. L’episodio si è verificato a Porto Cesareo, poco prima delle 3 della scorsa notte. Due camionisti del posto erano appena montati a bordo del proprio mezzo, per recarsi al lavoro, quando un’autovettura li avrebbe affiancati. Questa quanto meno la prima ricostruzione a disposizione degli inquirenti.

Da una Fiat Uno di colore bianco sarebbero scesi due individui, di cui uno con il volto coperto e bastone in pugno, l’altro con una pistola scacciacani. Si sarebbero rivolti in particolare a uno degli autotrasportatori con parole minacciose e insulti. Per poi dileguarsi, però, notando che il malcapitato si stava già rivolgendo alla sala operativa del 112. Sul posto, poco dopo, sono infatti giunti i carabinieri della compagnia di Campi Salentina per avviare la ricostruzione dell’accaduto. Ma gli autori delle minacce si erano ormai dileguati. Sono in corso approfondimenti.

Nessuno ha riportato conseguenze: nessun ferito, alcuna colluttazione. Soltanto delle minacce per motivi al momento oscuri e sui quali gli inquirenti stanno cercando di fare chiarezza. Con ogni probabilità i cittadini coinvolti erano tutti conoscenti fra loro, al corrente di abitudini e orari. E potrebbero dunque essere individuati a breve, nelle prossime ore. Potrebbe essersi trattato di un conto in sospeso, di questioni di natura personale o di altri scenari ora al vaglio delle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno armato di bastone, l’altro di pistola scacciacani: minacciano autotrasportatori e fuggono

LeccePrima è in caricamento