Cronaca

Perde l’occhio il cane pestato venerdì sera. Si stringe il cerchio attorno al nome del responsabile

Emergerà a giorni il nome del presunto autore del gesto. I carabinieri di Parabita e Casarano stanno ascoltando potenziali testimoni dell’accaduto e il proprietario dell’area recintata nella quale si trovava l’animale. Quest’ultimo, intanto, affidato alle cure di veterinari e volontari, ha perso l’uso dell’occhio sinistro e potrebbe aver rimediato conseguenze neurologiche

Il cane pestato nella serata di venerdì.

PARABITA – A giorni il suo nome emergerà. Le indagini proseguono a tutto spiano, da parte dei carabinieri della stazione di Parabita e dei colleghi della compagnia di Casarano, per risalire all’autore del violento pestaggio di venerdì sera, ai danni di un cane raggiunto in più punti del corpo probabilmente da una lama.  I militari dell’Arma hanno immediatamente avviato una serie di accertamenti già a partire dalle 20 di quella serata da incubo, quando il vicinato ha udito il latrato dell’amico a quattro zampe.

 Un lamento via via più forte, che proveniva da un giardino interno, protetto da una recinzione piuttosto alta, in via Lucia la Greca, nel cuore del comune, a pochi passi dalla frequentata piazza Umberto I. L’intervento degli agenti di polizia locale, assieme  ai vigili del fuoco e al personale sanitario, ha scongiurato il rischio che il cane potesse morire di emorragia. E’ stato affidato alle cure dei volontari dell’associazione animalista “Spes”, diretta da Marilena Nicoletti - i quali hanno incviato la segnalazioone alla redazione di LeccePrima.it - dopo la medicazione delle lesioni al capo da parte di un veterinario di Aradeo.

Il cane ha perso l’uso dell’occhio sinistro, e rischia anche alcune conseguenze di tipo neurologico che non è ancora possibile diagnosticare con precisione. Ora al vaglio degli inquirenti, la posizione del proprietario dell’orto nel quale era ospitata la vittima della violenza, un 46enne del luogo. Gli investigatori lo ascolteranno per ricostruire che cosa sia potuto accadere e chi abbia potuto agire con una simile rabbia, del tutto ingiustificata. Assieme al proprietario dell’area recintata, sono stati ascoltati anche i vicini di casa e altri potenziali testimoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde l’occhio il cane pestato venerdì sera. Si stringe il cerchio attorno al nome del responsabile

LeccePrima è in caricamento