Cronaca

Morte dell’operaio di Aradeo. Tra gli indagati anche tre dirigenti dell'Aqp

Il direttore del cantiere, il responsabile del procedimento di gara e quello per la sicurezza sono stati iscritti nel registro degli indagati, assieme a tre dipendenti della ditta galatinese. Sono ritenuti responsabili della morte di Angelo Reschi, deceduto giovedì, dopo essere rimasto intrappolato in una voragine. Domani l'autopsia

Il luogo del tragico evento (Foto da Senzacolonne)

ARADEO – Appartengono ai dirigenti dell’Acquedotto pugliese tre dei sei nominativi iscritti nel registro degli indagati, dal pm della Procura della Repubblica di Brindisi, Manuela Pellerino. Si tratta di Oronzo Pizzutolo, responsabile unico del procedimento di gara, Gaetano Barbone, direttore dei lavori e responsabile della sicurezza e Francesco Manfredi, direttore del cantiere. Stando a quanto riportato dall’agenzia Ansa, sarebbero tutti ritenuti responsabili, a vario titolo, della morte di Angelo Reschi, l’operaio 38enne di Aradeo che, quattro giorni addietro, ha perso la vita in un incidente, a Francavilla Fontana, durante i lavori di manutenzione di alcune condotte dell’Acquedotto pugliese.

Per la morte della vittima, intrappolata in una voragine e travolta da un potente getto di fango nella mattinata di giovedì, mentre stava lavorando in un cantiere, nei pressi del castello della cittadina, per conto di un’azienda di Galatina, la “Vincenzo Fiocca, risultano già indagate altre tre persone: Antonio Fiocca, il legale rappresentante della ditta galatinese, Lorenzo Russo, il responsabile della sicurezza e Luigi Paglialunga, l’escavatorista.

L’ipotesi di reato contestata è quella di cooperazione in omicidio colposo, ma è stato anche ipotizzato il reato di mancata cautela, al quale si sommano una serie di violazioni del testo unico sulla sicurezza. Secondo i funzionari dello Spesal, infatti, che hanno eseguito i sopralluoghi, vi sarebbero alcune anomalie rilevate all’interno del cantiere, sulle quali gli investigatori vorrebbero vederci chiaro. Per fornire risposte alla famiglia Reschi che subì un grave lutto molti anni addietro, provocato da un incidente analogo. Il padre del 38enne, infatti, perse la vita in una drammatico episodio, quando suo figlio aveva appena un anno. Nel pomeriggio di domani, intanto, il medico legale eseguirà l'autopsia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte dell’operaio di Aradeo. Tra gli indagati anche tre dirigenti dell'Aqp

LeccePrima è in caricamento