Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Individuato l'ennesimo pozzo abusivo per estrarre acqua

I militari della guardia di finanza della tenenza di Leuca hanno scoperto, a Salve, un pozzo privo di qualsiasi autorizzazione e, quindi, in evasione dei canoni idrici dovuti. Un fenomeno diffuso

Foto di repertorio.-157

SALVE - I militari della guardia di finanza della tenenza di Leuca hanno avviato da diverso tempo, nel territorio del basso Salento un monitoraggio del particolare fenomeno dei pozzi abusivi. Ai ritrovamenti già avvenuti nelle scorse settimane, se ne aggiunge uno nuovo, a Salve, proprio di questi giorni. Il pozzo era privo di qualsiasi autorizzazione e, quindi, in evasione dei canoni idrici dovuti. Anche l'acqua, come noto, viene sfruttata abusivamente, pur essendo il bene pubblico per eccellenza.


Le risorse idriche, comprese le acque sorgenti artificialmente estratte dal sottosuolo, fanno parte del demanio idrico dello Stato e, pertanto, la ricerca di nuove fonti o l'estrazione di acqua dal sottosuolo è subordinata al rilascio di una concessione da parte dell'autorità regionale (uffici dell'ex genio civile, ora strutture tecniche provinciali della Regione Puglia). Oltre, ovviamente, al pagamento di un canone annuo, differenziato a seconda del diverso utilizzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuato l'ennesimo pozzo abusivo per estrarre acqua

LeccePrima è in caricamento