Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Piazza del Bastione

Inferno traffico, per un'ora la città paralizzata a piazzale Bastione

E' bastata una manifestazione spontanea di protesta, legata al mondo del lavoro, per fare piombare Lecce nell'incubo viabilità. Per oltre un'ora bloccati piazzale Bastione, viale dell'Università, e viale Ugo Foscolo, in centro

 

LECCE – E’ bastata una manifestazione spontanea di protesta, legata al mondo del lavoro, per fare piombare Lecce nell’incubo traffico. Per oltre un’ora gli automobilisti che transitavano fra piazzale Bastione, viale dell’Università, l’ingresso della città per chi giunge dalla superstrada per Brindisi, viale Ugo Foscolo, viale De Pietro, sono rimasti bloccati per il traffico in tilt. 
 
E così questa mattina, dalle 10 alle 11, lo snodo principale delle strade che portano nel cuore di Lecce sono rimaste frastornate sotto il “concerto” di clacson e delle imprecazioni da parte degli automobilisti. Bus urbani, filobus, bus turistici (non si comprende ancora perché questi mezzi continuano ad avere l’accesso in città quando invece sarebbero obbligati a fermarsi presso piazzale Carmelo Bene, ex Foro Boario), automobili, mezzi commerciali, tutti incolonnati con i clacson impazziti per circa un’ora. 
 
Tutto è iniziato per la malcontento dei lavoratori della "Ip srl impegnati nella lotta per il pieno rispetto degli impegni circa la riconversione della Bat di Lecce”, che per qualche minuto hanno protestano nei pressi di piazzale dei Bastioni. E da lì il caos. Poi, la circolazione stradale è ritornata nella normalità, ma quel che è accaduto questa mattina la dice lunga sulla manzanza di un serio piano traffico in città.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno traffico, per un'ora la città paralizzata a piazzale Bastione

LeccePrima è in caricamento