Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Piazza Stazione

Notte di furti. Svaligiati casa e bar, scatta anche un inseguimento

Alcuni individui hanno asportato televisori, un pc e preziosi da un appartamento di via Vecchia Lizzanello, a Lecce. Hanno agito intorno alle 20,30, ma sono stati messi in fuga dalla figlia dei proprietari. Nella caffetteria della stazione di Novoli, invece, i ladri hanno rimediato un bottino di mille euro. Pedinati da vigilantes e carabinieri, sono riusciti a scappare

Un mezzo dei carabinieri (Foto di repertorio)

NOVOLI – Il bottino, di circa mille euro, è stato portato via. Nonostante i ladri siano stati inseguiti dai vigilantes dell’istituto di vigilanza “De Iaco Security”. I malviventi hanno agito intorno alle due e mezzo, mettendo a segno un furto nel bar della stazione delle Ferrovie Sud Est di Novoli. Entrati dalla porta di ingresso principale, hanno messo  a soqquadro la caffetteria, che non è dotata di videocamere, riuscendo a rimediare contanti e svariate confezioni di sigarette.

Sono fuggiti a bordo di un’utilitaria, quasi certamente su una Fiat Punto, ma sono stati pedinati dalle guardie giurate per diversi chilometri, fino alla strada 7ter, all’altezza di Trepuzzi, dove sono riusciti a far perdere le loro tracce. Il personale dell’agenzia di sicurezza privata ha allertato i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, intervenuto poco dopo per avviare le indagini, partendo dal modello dell’auto utilizzata per il furto, che costituisce un primo elemento investigativo  a disposizione degli inquirenti.

Poco prima, invece, intorno alle 20,30, un altro colpo è stato messo a segno in un’abitazione di Lecce, in via Vecchia Lizzanello, dove la periferia di Lecce diventa aperta campagna. I ladri hanno utilizzato una porta posteriore, per introdursi nelle stanze dell’abitazione, approfittando dell’assenza dei proprietari. Una volta raggiunte le stanze, hanno fatto razzia di preziosi, due televisori e un personal computer, per un valore di alcune migliaia di euro. Hanno avuto a disposizione il tempo di arraffare la refurtiva, per poi ritrovarsi quasi in un faccia a faccia con la figlia dei titolari di casa, rientrata poco dopo.

Le urla della donna hanno messo in fuga i malviventi, i quali non hanno però rinunciato al bottino. Si sono immediatamente precipitati verso l’uscita mentre la malcapitata, ancora in un forte stato di agitazione, si è rivolta agli agenti delle volanti, per denunciare l’accaduto. I poliziotti hanno raggiunto l’appartamento  assieme ai colleghi della scientifica,  dove sono state ricercate le tracce utili all'identificazione dei responsabili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di furti. Svaligiati casa e bar, scatta anche un inseguimento

LeccePrima è in caricamento