Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Viale Porta d'Europa

Non si fermano all’alt e scatta inseguimento. Lanciano involucro dal finestrino: era cocaina

In tre, tutti di origini brindisine, sono stati inseguito nella notte nei pressi di viale Porta d’Europa, dagli agenti della sezione volanti. Uno del gruppo ha provato a disfarsi di una dose di droga, poi recuperata dalla polizia. E’ stato segnalato agli uffici della prefettura, sanzione per guida pericolosa al conducente

LECCE - Un inseguimento che si è protratto per diversi chilometri, all’ingresso nord della città. Tutto è cominciato poco prima dell’una e mezzo della notte scorsa, su viale Porta d’Europa, il “terminale” della strada statale 613 che collega Brindisi al capoluogo salentino. Gli agenti della sezione volanti, in giro per una ordinaria attività di pattugliamento della città, hanno notato l’autovettura sospetta, che procedeva in maniera strana soprattutto alla vista del personale della questura.

Gli occupanti del mezzo hanno provato a dileguarsi con un colpo di acceleratore mentre le polizia si è messa immediatamente sulle loro tracce lungo le vie alla periferia della città. Raggiunti e fermati pochi chilometri dopo, i tre individui, tutti maggiorenni e originari del Brindisino, sono stati identificati. Ma uno di loro, nonostante si trovasse di fronte agli agenti, ha cecato di disfarsi di un involucro, lanciandolo dal finestrino. I poliziotti hanno raccolto la bustina in cellophane, e all’interno vi hanno trovato una dose di cocaina.

Il “proprietario” è stato segnalato agli uffici della prefettura, come consumatore di sostanza stupefacenti. Al conducente, inoltre, è stato contestata la guida pericolosa prevista dal Codice della strada, e  per lui è scattata una sanzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si fermano all’alt e scatta inseguimento. Lanciano involucro dal finestrino: era cocaina

LeccePrima è in caricamento