Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Inseguito e arrestato dopo aver rubato un furgone, condannato a un anno

Ha patteggiato una pena a un anno di reclusione, dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Lecce Fabrizio Malagnino, Fabio Nuzzo, 34enne originario di Racale, autore del furto di un furgone Fiat Scudo a Torre San Giovanni

 

LECCE – Ha patteggiato una pena a un anno di reclusione, dinanzi al giudice monocratico del Tribunale di Lecce Fabrizio Malagnino, Fabio Nuzzo, 34enne originario di Racale, autore del furto di un furgone Fiat Scudo, parcheggiato in una delle vie di Torre San Giovanni, la marina di Ugento. Intorno alle 15.30 del pomeriggio di Ferragosto, ne ha manomesso la serratura ed è montato a bordo, dileguandosi con il mezzo.

Al proprietario, tuttavia, non è sfuggita la scena. Questi, infatti, deciso a riprendersi la sua proprietà, si è messo sulle tracce del ladro, inseguendolo per le strade adiacenti, utilizzando l'auto presa in prestito da un parente. Nel corso del rocambolesco inseguimento, Nuzzo avrebbe colpito il titolare del furgone con lo sportello del mezzo stesso, per evitare che la vittima del furto potesse avvicinarsi, procurandogli alcune lesioni, fortunatamente giudicate guaribili in pochi giorni. Fermato dal proprietario, pochi metri dopo, all'ingresso di Felline, la frazione di Alliste, Fabio Nuzzo è stato raggiunto anche una pattuglia dei carabinieri di Racale e dai colleghi del nucleo radiomobile di Casarano e arrestato.

L’accusa nei confronti dell’imputato, assistito dall’avvocato Silvio Caroli, era di furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito e arrestato dopo aver rubato un furgone, condannato a un anno

LeccePrima è in caricamento