Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Insetti nella pasta: nessuna violazione nel centro cottura, ma sanificazione straordinaria

Gli ispettori dell'Asl non hanno rilevato violazioni igienico-sanitarie nel centro di cottura di San Donaci e nel magazzino di Mesagne. Le segnalazioni dopo i casi di vermi in scuole di Guagnano e Salice. Per riprendere il servizio, però, dovranno essere adottati interventi prima che si possano riprendere le attività

BRINDISI - Gli ispettori dell’Asl non hanno rilevato violazioni igienico-sanitarie nel centro di cottura di San Donaci e nel magazzino di Mesagne gestiti dalla cooperativa “Nuovi Orizzonti sociali”, appaltatrice del servizio mensa in diversi plessi scolastici situati nel nord del Salento, ma lo stesso servizio non potrà riprendere fino a quando l’azienda non avrà ottemperato a una serie di prescrizioni.

Questo è l’esito del sopralluogo svoltosi nella serata di ieri (20 ottobre) su richiesta dei sindaci di Guagnano e Salice Salentino, a seguito del ritrovamento di vermi e parassiti nella pastina (conchiglie con le patate), nei biscotti e in altri alimenti somministrati ai bimbi di due scuole primarie.

Da quanto appreso dal dipartimento di prevenzione dell’Asl, la pasta in cui è stato trovato il parassita (un parassita della pasta secca appunto) scade nel 2016, ma faceva parte di uno stock di confezioni tenute in magazzino dallo scorso maggio.

Gli esami effettuati nei laboratori dell’Arpa sui campioni prelevati dall’Asl hanno dato un esito favorevole. La contaminazione ha quindi riguardato solo alcune confezioni servite nelle scuole di Guagnano e Salice Salentino, mentre negli altri istituti in cui il servizio mensa è gestito dalla stessa cooperativa (fra i quali anche una scuola di Torchiarolo), non è stata riscontrata alcuna anomalia.

A questo punto, la ditta dovrà effettuare degli interventi di sanificazione straordinaria del deposito e dovrà acquisire delle attrezzature che le consentano di gestire il carico complessivo di utenza con maggiore tranquillità e razionalità. A quanto pare, la cooperativa si è già attivata per adempiere alle richieste dell’Asl. Entro le prossime 48 ore, salvo imprevisti, il servizio potrebbe riprendere.

(Da BrindisiReport.it)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insetti nella pasta: nessuna violazione nel centro cottura, ma sanificazione straordinaria

LeccePrima è in caricamento