menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insulti e percosse alla compagna invalida, condannato marito violento

Un 54enne di Calimera è stato giudicato con il rito abbreviato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il gup Stefano Sernia lo ha condannato alla pena di un anno e dieci mesi. L’uomo dovrà anche risarcire la donna, che si è costituita parte civile con l’avvocato Massimo Bellini, con 30mila euro, più le spese legali

LECCE – Un inferno fatto di maltrattamenti e percosse, offese e umiliazioni, il tutto ai danni della moglie, nonostante fosse invalida e affetta da handicap. Circostanza, questa, che aveva invece inasprito il marito violento, portandolo a continue umiliazioni e aggressioni fisiche e verbali, di cui la donna spesso portava sul corpo i segni.

Pugni e calci che l’uomo avrebbe sferrato anche quando la donna era incinta, oltre che dinanzi alla figlia minore. La vittima era costretta a vivere in un clima di continuo terrore e sottomissione.

Presunto protagonista della triste vicenda, un 54enne di Calimera, giudicato con il rito abbreviato per i reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il gup Stefano Sernia lo ha condannato alla pena di un anno e dieci mesi. L’uomo dovrà anche risarcire la donna, che si è costituita parte civile con l’avvocato Massimo Bellini, con 30mila euro, più le spese legali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento