Interrogatori “Final Blow”, l’ergastolano Vergine risponde al giudice

Il 45enne di Campi Salentina ha negato il coinvolgimento nell’associazione mafiosa smantellata con il blitz di ieri. Ha parlato anche un altro degli arrestati, mentre tutti gli altri si sono avvalsi della facoltà di non rispondere

LECCE - Il suo è un passato di tutto rispetto negli ambienti criminali, segnato vent’anni fa da una condanna all’ergastolo per omicidio, ma nel presente, Luigi Vergine, 45enne di Campi Salentina, si ritiene completamente estraneo all’associazione mafiosa individuata con le indagini “Final Blow”. Lo ha spiegato oggi, durante l’interrogatorio di garanzia, assistito dal suo avvocato Ladislao Massari.

L’indagato avrebbe inoltre offerto al giudice Simona Panzera indicazioni precise in merito ad alcune intercettazioni che lo riguardano.

Ha parlato anche Nicolas De Dominicis, detto “Nico”, 23enne di Vernole, alla presenza del difensore Fabio Corvino, ammettendo di aver spacciato in un momento in cui non riusciva a sostenere le spese d’affitto del negozio e di aver avuto rapporti solo con Antonio Leto, 30enne di Caprarica, e con nessun’altro. Quanto all’arma che compare nei dialoghi intercettati, invece, ha negato l’esistenza, e di averne riferito solo per spavalderia.

Si sono, invece, avvalsi della facoltà di non rispondere: lo stesso Leto (con gli avvocati Silvio Verri e Ladislao Massari); Manuel Gigante, 39 anni, di Lecce, (difeso dall’avvocato Pantaleo Cannoletta); Stefano Guadadiello, 36 anni, di Squinzano, (assistito dall’avvocato Chiara Fanigliulo); Giuseppe Marzano, 54 anni, di Galatone, (assistito dall’avvocato Ladislao Massari); Luigi Lazzari, 45 anni, di Cavallino (con l’avvocato Paola Scarcia); Riccardo Cozzella, 33 anni, di Trepuzzi, (difeso dall'avvocato Salvatore Rollo); Luciano Mazzei, 31 anni, di Calimera (assistito dall’avvocato Germana Greco); Salvatore Bruno, 54 anni, di Lizzanello (difeso dall’avvocato Giovanni Valentini); i leccesi Stefano Monaco, 30 anni, di Lecce e Luigi Buscicchio, 63 anni, di Lecce, (entrambi assistiti dall’avvocato Alessandro Stomeo).

E ancora, nel pomeriggio, hanno scelto la via del silenzio anche: Maurizio Greco, 53 anni, di Lecce, e Leandro Greco, 40, di Lecce (difesi dall’avvocato Giuseppe Presicce); Mario Miccoli, 49, di Lecce (con l’avvocato Silvio Giardiniero); Vincenzo Stippelli, 41, residente a Squinzano e Debora Busiscchio, 29, di Lecce (difesi dall’avvocato Donata Perrone); Cristian Salierno,35, di Lecce, e Andrea Saponaro,  28 anni di Lecce (assistiti dall’avvocato Marco Caiaffa).

Nuovi interrogatori si terranno nella giornata di domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento