menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'appartamento colpito dall'ordigno

L'appartamento colpito dall'ordigno

Avvertimento nella notte: ordigno sul balcone di un appartamento. Rischiano di esplodere anche due bombole

L’inquietante episodio nella zona 167 di Surbo, ai danni di un’abitazione di via Fratelli Trio. La deflagrazione ha divelto parte dei mattoni e annerito la parete esterna, senza fortunatamente arrecare danni agli edifici vicini. Sul posto, per le indagini, carabinieri del posto e della compagnia di Lecce

SURBO – Ritorna la puara a Surbo. La deflagrazione, udita da diverse centinaia di metri di distanza, ha rischiato di far esplodere anche un paio di bombole di gas, lasciate sul terrazzino dell’appartamento. Un potente petardo lanciato in direzione dell’abitazione di un uomo, nel comune alle porte di Lecce. L’inquietante avvertimento nella notte, al primo piano di una palazzina della zona 167, al civico 104 di via Fratelli Trio.  

L’onda d’urto ha arrecato danni soprattutto al muro esterno. Ha divelto soltanto alcuni frammenti di pavimentazione e annerito lievemente la parete, ma sembrerebbe senza conseguenze strutturali, né alle abitazioni confinanti. Sul posto, i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, guidati dal maggiore Pasquale Carnevale. I militari, accorsi assieme all’artificiere dell’Arma, hanno ascoltato il proprietario di casa, Oronzo De Santis, alla ricerca di indizi utili che li aiutino a contestualizzare l’episodio.IMG_6010-2

Quest’ultimo, collocabile in un evidente contesto intimidatorio, sarà analizzato anche sulla scorta dei filmati delle videocamere di sorveglianza installati nelle vie alla periferia del comune, in direzione di Giorgilorio, dove potrebbero essere fuggiti gli autori del gesto minatorio. Si scava nei contatti del destinatario del messaggio, alla ricerca di dissapori di natura personale o altri contesti nei quali potrebbe essere stato incubato il livore di qualcuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento