Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Intrappolato tra le fiamme, un 65enne perde la vita: ustioni gravi su tutto il corpo

Il rogo, tra Surbo e Torre Rinalda, avrebbe avuto origine da un fondo attiguo a quello dove si trovava l'uomo, poi trasportato d'urgenza al "Vito Fazzi" di Lecce

SURBO - In gravissime condizioni, con ustioni molto gravi su tutto il corpo, nella tarda mattinata di oggi è stato condotto dal personale del 118 presso il pronto soccorso del "Vito Fazzi" dove, tuttavia, è giunto privo di vita. 

Francesco Vergine, 65enne di Surbo, è rimasto intrappolato, circondato dalle fiamme mentre era sul suo terreno attorno al quarto chilometro della strada che collega Surbo a Torre Rinalda, in agro di Lecce.

Secondo le prime informazioni, il rogo si sarebbe propagato da altri fondi, colpendone anche uno attiguo, di proprietà di un suo parente che avrebbe allertato i soccorsi davanti al'avanzare incontrollato delle fiamme.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco e agli operatori del 118, che hanno trasportato il ferito in ospedale con la massima urgenza, in codice rosso, anche gli agenti della squadra mobile della questura e il personale di polizia scientifica per la ricostruzione dell'accaduto. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria, su indicazione del pubblico ministero di turno, per gli accertamenti del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intrappolato tra le fiamme, un 65enne perde la vita: ustioni gravi su tutto il corpo

LeccePrima è in caricamento