Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

"Io ci provo", dai detenuti omaggio Pasolini nella sezione del carcere

Per il quinto anno a Borgo San Nicola lo spettacolo al termine del laboratorio teatrale. Per la prima volta non si svolgerà nel teatro della struttura penitenziaria

Gli attori-detenuti.

LECCE – E’ un omaggio a Pasolini lo spettacolo allestito quest’anno dai detenuti della casa circondariale “Borgo San Nicola” che partecipano al percorso teatrale promosso dall’associazione di promozione sociale “Io Ci Provo”.

Gli  attori si esibiranno in PPP Passione, Prigione, Pietà e/o Porca Puttana Pasolini, dal 6 all’11 giugno per due volte al giorno. Per la prima volta non sarà il luogo del carcere il teatro della performance ma una sezione dell’istituto penitenziario.  A differenza delle quattro edizioni del passato, il lavoro finale prevede un biglietto d’ingresso:  “Lo spettacolo di quest’anno vuole mettere alla prova noi stessi, così come tutte le persone che seguono quotidianamente il progetto, mai come adesso c’è bisogno di un vero sostegno ad Io Ci Provo, ragion per cui lo spettacolo finale sarà a pagamento”  ha spiegato Paola Leone che, con coraggio e grande generosità, è alla guida di questa avventura sin dall’inizio.

Il contributo per assistere allo spettacolo sarà di minimo 10 euro, fino ad un massimo illimitato, proprio perché questo prezzo non rappresenta il costo di un semplice biglietto per assistere alla performance: “Vogliamo capire se Io Ci Provo, una compagnia che vive in carcere, può essere sostenuta dalla comunità, se può essere davvero una produzione di teatro sostenuta dalle persone che si emozionano quando vengono a vederci, abbiamo bisogno di questo. Siamo consapevoli quanto in questa Italia e nel sud ancora di più è diventato per i nostri amministratori sempre più difficile sostenere la cultura, figuriamoci sostenerla in un carcere dove il luogo comune ci invita a pensare che chi vive in un carcere non ne sia degno”.

Lo spettacolo sarà a numero chiuso e sarà rivolto ad un massimo di 20 persone per performance. Per assistere è necessario confermare la propria presenza con l’invio di una mail – entro il 25 maggio - all’indirizzo iociprovo.comunicazione@gmail.com o in posta privata su Facebook dalla pagina “Io ci Provo”. La mail dovrà riportare nome e cognome, data e luogo di nascita, residenza attuale e numero di telefono di chiunque vorrà partecipare. Le mail che non avranno questi requisiti non verranno tenute in considerazione. Nella richiesta dovrà essere segnalata la data e l’orario (come sempre la prenotazione è una promessa di partecipazione, che va rispettata, ricordiamo che chi prenota e non viene toglierà la possibilità a qualcun altro di partecipare) di preferenza dello spettacolo.  Gli orari delle repliche sono 16,30 e 18,30, fatta eccezione per sabato 11 con appuntamenti alle ore 18,30 e 20,30.

La scheda di PPP . Passione Prigione Pietà  e/o Porca Puttana Pasolini.

Un omaggio a Pasolini al suo essere uomo tra gli uomini”. E’ una via crucis non ordinata, non sequenziale ma che vuole indagare sulla pietà, la prigione,la passione, indaga sui sentimenti, sui passaggi dall’adolescenza all’età adulta, indaga e spia tra l’inconsapevole e il consapevole. La pietà, quella che non si è ottenuta, quella che non si è provata. La passione quella che non ti fa vedere altro da sé, quella che rende invincibili. La prigione, quella di cui siamo vittime senza peccare,  quella dove il peccato deve essere espiato. Stanze che raccontano storie che custodiscono immagini, che evocano mondi sconosciuti, ragioni sconosciute, sentimenti conosciuti. Drammaturgia e Regia di Paola Leone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io ci provo", dai detenuti omaggio Pasolini nella sezione del carcere

LeccePrima è in caricamento