Irregolarità nell’azienda agricola: denuncia e sanzioni per oltre 10mila euro

Il controllo dei militari finalizzato a contrastare i reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro in una società di Aradeo

ARADEO - Continuano i controlli per contrastare i reati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nel Salento. Stavolta a finire nei guai è stata T.G., queste le iniziali del nome della 50enne di Aradeo, titolare della società agricola sottoposta a verifica. Ieri, durante un sopralluogo svolto dai militari della task force “anticapolarato”, dal personale del Nil e del Nas di Lecce, con i colleghi della stazione locale,sono state riscontrate irregolarità per nove lavoratori di diverse nazionalità.

In particolare, la titolare non avrebbe consegnato agli impiegati i dispositivi obbligatori di protezione individuale, non avrebbe installato bagni chimici e registrato sul libro unico le giornate prestate. Per queste ragioni, è scattata la denuncia e sono state contestate violazioni per oltre 11.300 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento