Ispezione per scovare allacci abusivi e trovano armi e droga dietro a un serbatoio

A Scorrano i carabinieri hanno sequestrato cocaina, munizioni, una doppietta calibro 12, petardi di IV categoria e altro ancora. Tutto celato nel vano comune di un condominio

SCORRANO – Vanno in alcuni condomini e abitazioni per un controllo in seguito alla segnalazione di anomalie dei contatori, dopo la ricezione da parte di alcuni cittadini di bollette oltremodo salate, e in un complesso scovano molto più di qualche allaccio abusivo alla rete elettrica: armi e droga.

Un ritrovamento casuale, quello dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, avvenuto a Scorrano nelle scorse ore e che ha comportato l'apertura di un nuovo fascicolo d’indagine. Per ora è stato tutto sequestrato a carico di ignoti, ma i carabinieri, ovviamente, stanno cercando di capire a chi attribuire armi, munizioni, stupefacenti e altro ancora. Un corposo carico recuperato in  un vano comune, dov’è installata l’autoclave del palazzo. Era tutto dietro a un serbatoio.

I militari hanno trovato una doppietta Bernardelli calibro 12 completa di custodia nera, tre cartucce calibro 20, otto calibro 12  e un involucro di carta da imballaggio marrone contenente una pistola giocattolo con serbatoio caricatore,  vuoto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le sorprese non sono finite lì. Sempre nello stesso nascondiglio, due bilancini di precisione. Un borsello nero di nylon e due vasetti di vetro contenenti cocaina. In uno, per 24 grammi, in un altro, diviso in vari involucri, di grammi ce n’erano ben 45. C’erano anche ritagli di cellophane del tipo usato per confezionare lo stupefacente, due rotoli di nastro adesivo di colore nero e – dulcis in fundo – una confezione di dodici petardi di IV categoria, teoricamente maneggiabili solo da pirotecnici con l’abilitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento