Cronaca

Istigazione al suicidio, arriva la condanna definitiva per un 75enne

L'uomo, di origine campane ma residente a Nardò, dovrà scontare sei mesi aggli arresti domiciliari. I fatti risalgono al marzo 2001

LECCE – Da tempo vive a Nardò, lontano dai fantasmi di una vicenda di dolore e morte. Ieri, però, la giustizia ha bussato alla sua porta per presentargli il conto delle sue colpe. I carabinieri della stazione di Nardò hanno notificato a Enrico Quagliozzi, 75enne campano residente nel comune salentino, un ordine di esecuzione per espiazione della pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Napoli.

Il 75enne è stato condannato in via definitiva per istigazione al suicidio, avvenuto a Napoli a marzo del 2001. I militari lo hanno tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, lo hanno accompagnato presso la sua abitazione, dove sconterà la pena residua di sei mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istigazione al suicidio, arriva la condanna definitiva per un 75enne

LeccePrima è in caricamento