Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Taurisano / Corso Umberto I, 1

Juve-Inter, dopogara turbolento. Pietra contro il club, sfasciato il televisore

I tifosi del club nerazzurro di corso Umberto I hanno chiamato la polizia, dopo che qualcuno ha lanciato un grosso sampietrino che, entrando dalla finestra, ha rotto lo schermo. Soltanto per miracolo non è stato colpito nessuno

 

TAURISANO – Il 3 a 1 di ieri dell’Inter n casa della Juventus non ha avuto conseguenze solo sull’umore di mister Antonio Conte, ma ha provocato qualche strascico anche altrove. Non sono mancate le intemperanze, tanto per cambiare (il derby d’Italia suscita sempre emozioni forti e contrastanti fra le opposte fazioni), ma non si sta parlando dei paraggi dell’Olimpico di Torino, quanto di una location piuttosto insolita: corso Umberto I, a Taurisano.

Almeno, non si saprebbe come inquadrare altrimenti, se non nell’alveo degli umori antitetici del dopo-gara, una vicenda che ha avuto come vittima un oggetto sacro, per il tifoso lontano dallo stadio: il televisore. E per fortuna ci si è limitati a quello, perché il sampietrino che è entrato volando da una finestra dell’Inter Club, sorvolando le teste dei presenti, solo per miracolo non ha provocato feriti.

In corso Umberto I, c’è da dire, non sorge solo il covo dei tifosi nerazzurri, ma, a distanza piuttosto breve, nell’ordine delle poche decine di metri, ha sede anche quello dei sostenitori bianconeri. Se non sono dirimpettai, poco ci manca. Tant’è: per i novanta e più minuti di gioco, non sono mancati gli sfottò, e finché tutto s’è ammantato di sano sarcasmo, non ci sono stati problemi. Ma a fine gara, nella sede degli interisti, ha fatto il suo repentino ingresso quell’inattesa pietra volante, entrata dalla finestra del primo piano lasciata aperta e che ha sfasciato lo schermo. Una pietra di grosse dimensioni, peraltro, che s’è anche spezzata in due, dopo l’impatto.

Qualcuno, affacciandosi, sembra che abbia scorto un gruppetto di ragazzi molto giovani, in fuga. Per il momento, non è stato possibile stabilire se avessero assistito la gara nella sede dei tifosi della Juventus, o se siano scesi in strada con intento vendicativo, provenendo, magari, dalle loro case. Ma questo, in fin dei conti, ha un’importanza relativa.

Certo è che sul posto sono dovute intervenire le volanti di polizia. Sono stati alcuni tifosi dell’Inter a contattare direttamente il vicequestore aggiunto Salvatore Federico, che dirige il commissariato locale, per fargli presente quanto avvenuto. Ed è un episodio che ha avuto anche qualche ulteriore scia, perché il dibattito sulla vicenda s’è animato ben presto su alcune pagine Facebook.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juve-Inter, dopogara turbolento. Pietra contro il club, sfasciato il televisore
LeccePrima è in caricamento