Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Vernole

Kiter spinto dal vento travolge e ferisce due bagnanti

Prognosi fra i 15 ed i 30 giorni e traumi vari per due persone che hanno cercato di bloccare un appassionato di kitesurf che aveva perso il controllo del mezzo. Il quale è poi fuggito. E' ricercato

TORRE SPECCHIA (Vernole) - Una tavola da surf ed un aquilone manovrato con dei cavi per solcare le onde del mare. Un appassionato dello sport nato alle Hawaii e diffusosi rapidamente in tutto il mondo, il kitesurf, ha rischiato di falciare un bel po' di bagnanti, questo pomeriggio, mandandone, di fatto, un paio in ospedale, con prognosi variabili fra i 15 ed i 30 giorni per traumi alla spalla ed alla scapola. Per poi darsela a gambe levate quando ha capito che le cose, per lui, potevano mettersi male, preferendo abbandonare l'attrezzatura in spiaggia. E pensare che in mare non c'era neanche entrato.

Tutto è avvenuto intorno alle 17, a Torre Specchia, marina al confine fra i comuni di Vernole e Melendugno. Il giovane kiter, incurante del forte vento, ha iniziato ad indossare l'attrezzatura in spiaggia, non lontano da tante persone ferme a prendere il sole. Un vero pericolo, se si considera, fra l'altro, che ieri la capitaneria aveva anche diramato un bollettino, sconsigliando l'uscita in mare, poiché era previsto fin dalla mattina un forte maestrale destinato ad intensificarsi nel corso della giornata, fino a raggiungere una intensità di oltre 25 nodi.


E così, dopo essersi preparato, il giovane è stato sospinto da una forte raffica di vento mentre si stava dirigendo in mare, finendo indietro, verso la spiaggia, e rischiando di travolgere, ormai senza freni, i bagnanti presenti nel tratto (nei pressi del lido Buenaventura), fra i quali anche diversi bambini. In due hanno cercato di bloccarlo, finendo malamente per terra, tanto da essere costretti a fare ricorso alle cure dei medici del 118, giunti di lì a poco sul posto. E il kiter? Alla fine, è riuscito a liberarsi dell'attrezzatura, una volta atterrato in spiaggia. Per poi scappare verso la strada, dove si trovava la sua auto. E ora è ricercato dalla polizia municipale e della guardia costiera, che si stanno avvalendo delle testimonianze raccolte sul posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kiter spinto dal vento travolge e ferisce due bagnanti

LeccePrima è in caricamento